Reggina, incontro tra Praticò e nuovi acquirenti per la cessione del club: gli ultimi aggiornamenti

Cessione Reggina, nelle prossime ore previsto un incontro per il passaggio di proprietà, obiettivo fumata bianca per garantire un futuro al club

Cessione Reggina – La Reggina è impegnata nel campionato di Serie C, la vittoria contro il Bisceglie ha avvicinato tantissimo all’obiettivo salvezza, adesso la squadra di Maurizi può chiudere definitivamente i conti contro l’Akragas. Stagione non entusiasmante per la squadra amaranto ma a tenere banco a questo punto è il futuro del club. Importante lettera del presidente Praticò che conferma un incontro immediato per la cessione del club: “Cari tifosi, ritengo doveroso, quale massimo rappresentante della Reggina, informarvi personalmente circa il futuro prossimo del club. Ben consapevoli della gloriosa storia che le maglie amaranto portano in sé e delle legittime ambizioni della straordinaria tifoseria, da un lato siamo protesi verso l’ultimo sforzo necessario per chiudere bene la stagione e dall’altro proiettati verso il domani”.

L’incontro tra la Reggina ed i soggetti interessati a rilevare il club è previsto nelle prossime ore, la fumata bianca sembra l’unica soluzione possibile per sperare di tornare grandi. Nonostante l’impegno che non è mai mancato l’attuale dirigenza ha dimostrato di non essere in grado di garantire un futuro al club ed alla città. Fondamentale quindi raggiungere un accordo ed iniziare un nuovo progetto, la Reggina merita molto di più e solo soggetti con importanti disponibilità economiche possono garantite il raggiungimento di determinati traguardi. Ma servono anche competenze ed affidarsi e persone capaci ma questo è un aspetto che verrà valutato nei prossimi mesi, prima c’è un passo fondamentale da effettuare, trovare l’accordo per il passaggio di proprietà. Si decide il futuro della Reggina, adesso o mai più.“Stiamo delineando paletti e contesti relativi alla struttura organizzativa per la prossima stagione nell’ottica del percorso di crescita del Club che passi da un marcato riavvicinamento tra Reggina e tifoseria e da una sempre maggiore chiave identitaria che leghi la maglia e i suoi interpreti al territorio attraverso chi – nel tempo – ne ha incarnato i valori migliori. Fare innamorare la gente della sua Reggina, far sì che si possa esserne orgogliosi anche al di là della contingenza domenicale, sarà il nostro principale obiettivo e ciò che noi riteniamo indispensabile anche sul piano sociale in un momento così delicato a 360 gradi per la nostra città metropolitana. In questo senso le nostre strategie e linee guida sono già state tracciate, le prime scelte già effettuate e siamo certi che possa essere alle porte una stagione segnata da uno splendido abbraccio tra la Reggina e la sua gente che vada anche oltre le alchimie aritmetiche della classifica che, anzi, siamo certi troveranno spinta proprio da questa simbiosi in nome di un popolo, in nome della sua storia. Considerato che nutro un rispetto sacrale per la trasparenza della comunicazione verso voi tifosi, vi informo anche che (come già abbondantemente appreso a mezzo stampa, e questo è un pessimo viatico…) nelle prossime ore riceveremo emissari di un non meglio specificato gruppo di soggetti che hanno richiesto informazioni sul Club. Approcceremo all’incontro con la medesima serenità di numerosi altri già effettuati in passato, chiederemo per prima cosa di conoscere l’identità dei soggetti interessati e dopo di che chiederemo loro – visto che appaiono interessati alla Reggina – di dimostrarci, carte alla mano, che tipo di investimenti siano in condizione e vogliano realizzare. Ovviamente, visto che la prossima stagione è alle porte, il Club non può permettersi alcun rallentamento rispetto agli impegni da assumere per la stagione prossima e, dunque, in questo senso, cari tifosi, posso garantirvi che il progetto per come sopra esposto andrà avanti nei tempi prefissati (e ormai strettissimi), attraverso accordi e sinergie. Vi informo, altresì, che, per la serenità dell’ambiente, non consentirò fasi di stallo o di valutazione di un’eventuale trattativa che superino il volgere di poche ore. Il futuro per la Reggina è già cominciato e noi non intendiamo subirlo, ma vogliamo determinarlo. Assieme a voi”.