Calabria: campagna di raccolta fondi per i bisognosi

Campagna di raccolta fondi per persone anziane, portatori di disabilità, soggetti bisognosi di riabilitazione

“In un tessuto socio-economico povero e precario, Fondazione Betania Onlus rappresenta uno degli ultimi baluardi di un welfare strattonato a destra e manca (per esempio, in riferimento agli anni 2014-2015 gli ultimi censiti, l’ISTAT riporta che la spesa sociale comunale per abitante varia dai 508 euro per abitante della Provincia Autonoma di Bolzano ai 21 euro della Calabria; per quanto riguarda la spesa sociale pro-capite per la disabilità la Regione Calabria si colloca all’ultimo posto della classifica con soli 421 euro). L’essere in una Regione in piano di rientro, in presenza di un vorticoso cambio normativo continuo, con una oggettiva difficoltà a stabilizzare una programmazione sanitaria e socio-sanitaria ben lungi dall’essere anche solo prefigurata, Fondazione Betania lotta quotidianamente per cercare di garantire, grazie alla dedizione dei propri operatori, standard di qualità soddisfacenti, pur nella complessità descritta, per gli Ospiti fragili di cui si prende cura da più di settanta anni (persone anziane, portatori di disabilità, soggetti bisognosi di riabilitazione)”. Lo afferma in una nota Fulvio Bruno Direttore Operativo Direttore Sanitario.

“Il desiderio di migliorarsi costringe Fondazione Betania a ricorrere a campagne promozionali per la raccolta di fondi finalizzati all’aggiornamento delle proprie tecnologie e dotazioni, confidando nella generosità della comunità alla quale si rivolge, per migliorare sempre più il servizio offerto e sostenere il confronto con la concorrenza. Ormai da quasi sei mesi, ad esempio, siamo impegnati a raccogliere i fondi per acquistare dodici nuovi carrelli portafarmaci (uno per ogni modulo assistenziale) forniti di tablet per la gestione informatizzata delle attività. Sono necessari circa 23 mila euro e fino a ora ne sono stati raccolti 9 mila, grazie alla generosità di aziende come Alsco Italia, CGIL FP, CISL FP Catanzaro Crotone Vibo, Guglielmo Caffè, Meta Calabria, Mistral Group, People srl, S.I.C.E. srl. A loro va la nostra gratitudine. A giugno inizieremo una raccolta analoga per altre tecnologie. Le tariffe erogate da Regione e ASP costituiscono la principale fonte di ricavi per un ente accreditato come il nostro, ma i fabbisogni sono sempre crescenti a fronte di risorse pubbliche sempre più ridimensionate. Ecco allora che il contributo di tutti, in uno spirito di condivisione degli obiettivi e di trasparenza di utilizzo delle risorse, è fondamentale”.