Calabria: il Purpurea Friendly Day festeggia il suo primo compleanno

Il Purpurea Friendly Day festeggia il suo primo compleanno a Corigliano-Rossano

purpurea DayDomenica 8 aprile Rossano Purpurea festeggia il suo primo compleanno. Il PURPUREA FRIENDLY DAY sarà l’occasione per una giornata all’insegna dell’amicizia, della promozione della conoscenza del centro storico e della convivialità con sapori tipici. Ad aprire gli appuntamenti domenicali, in realtà, sarà una conferenza stampa partendo dalle ore 10, in cui il direttivo del sodalizio avrà il piacere di conversare con i corrispondenti della stampa e televisione locale per fare un suo primo, piccolo, ma trasparente bilancio sociale e presentare i progetti in cantiere. Basandosi sui capisaldi della strategia “purpurea” si farà il punto sulla condivisione, la creazione di reti a tutti i livelli e costruzione di un sistema che metta a frutto e renda fruibile il positivo esistente sul piano socio-economico-turistico.  Alla conferenza parteciperanno anche alcuni ospiti: la dott.ssa Cecilia Perri, in rappresentanza di tutte le validissime professionalità del Museo e dell’Associazione Camminare insieme, e Fabio Pugliese, vulcanico motore dell’Associazione Basta vittime sulla 106I fondatori di Rossano Purpurea, infatti, hanno inteso cogliere questa occasione anche per tributare un riconoscimento pubblico all’impegno, ai risultati, ma anche al format e metodo di lavoro di questa formazione sociale che tanto sta smuovendo e ottenendo sul territorio, conquistandosi il ruolo di autorevole interlocutore istituzionale per le problematiche inerenti la propria mission.

Dopo la conferenza stampa, i soci e amici aderenti saranno accolti nella centralissima piazza Duomo con un coffee-break targato, ovviamente, Emporium cafè, in collaborazione con la Fusion 5  e i suoi validi pionieri che dal mese di ottobre tengono le redini dell’originale locale di Rossano purpurea. Saranno proprio le guide dell’Associazione Insieme per camminare a guidare l’interessante passeggiata che si snoderà tra monumenti e vicoli, non senza un momento particolare riservato al palazzo di Madre Isabella De Rosis. Il programma si corona con un gustoso e tipico momento conviviale a La Bizantina, dove si svolgerà l’Assemblea e il momento di condivisione e confronto.