Calabria, Giordano (CISL FP): “un vero successo l’assemblea con il segretario nazionale Luigi Caracausi” [FOTO]

Calabria, Giordano (CISL FP): “un vero successo l’assemblea con il segretario nazionale Luigi Caracausi”

assemblea cisl calabriaSono stati tanti, tantissimi i lavoratori che hanno partecipato all’assemblea indetta dalla CISL Funzione Pubblica Calabria e tenuta ieri nella Sala Federica Monteleone del Consiglio regionale della Calabria. Hanno aderito in massa i dipendenti del Comparto Funzioni Locali, ogni Ente è stato rappresentato da numerose delegazioni. Presenti i lavoratori di Giunta e Consiglio  regionale della Calabria, Azienda Calabria Verde, ARSAC, ATERP, ARCEA, Camere di Commercio, Province e Città Metropolitana di Reggio Calabria e dei Comuni. Tutti riuniti per discutere e confrontarsi sui contenuti del nuovo CCNL del Comparto Funzioni Locali, illustrato con grande competenza dal Segretario Nazionale della CISL FP, Luigi Caracausi, che ne ha saputo mettere in risalto non solo gli aspetti innovativi e positivi ma ha anche, con grande obiettività, riconosciuto l’esigenza di sciogliere alcuni nodi irrisolti nella prossima tornata negoziale, che dovrebbe avviarsi già dal prossimo mese di giugno con la presentazione di una piattaforma contrattuale da parte delle Organizzazioni sindacali confederali.

assemblea cisl calabria“Un CCNL – ha spiegato Caracausi – che oltre a riconoscere l’aumento medio al tabellare di 85 euro, prevede: un’ulteriore posizione economica aggiuntiva per ogni Categoria; l’aumento delle risorse destinate alla contrattazione decentrata per un importo pari a 83,20 euro a persona; una Sezione che valorizza le specificità della Polizia Locale; la valorizzazione del personale educativo e scolastico; più tutele e diritti in materia di assenze per patologie gravi richiedenti terapie salvavita e per le donne vittime di violenza di genere; l’istituzione delle ferie solidali; il welfare contrattuale. Migliorato, sicuramente, il sistema di relazioni sindacali, che con i nuovi istituti di partecipazione del Confronto e degli “Organismi paritetici”, restituisce spazio all’autonomia negoziale”. La Segretaria Generale della CISL FP Calabria, Luciana Giordano, nel suo intervento introduttivo ha innanzitutto ringraziato tutti i lavoratori candidati nelle liste CISL FP per aver offerto la loro disponibilità alla candidatura nella competizione elettorale per il rinnovo delle RSU 2018 nel pubblico impiego. Le RSU costituiscono il più grande strumento di democrazia e partecipazione nei luoghi di lavoro, grazie alle quali si riconosce agli stessi lavoratori la possibilità di essere portatori dei valori e dei bisogni  dei colleghi. Ha poi toccato i “temi caldi” del Comparto Funzioni Locali calabrese affrontando la questione che coinvolge oltre 4.600 lavoratori a tempo determinato, provenienti dal bacino LSU e LPU, costretti a vivere in un continuo e pericoloso equilibrismo fra il possibile percorso di stabilizzazione ed il paventato ritorno nel bacino. Una vertenza seguita direttamente e con grande determinazione da tutta la CISL calabrese, che non accetterà altra soluzione se non quella di una progressiva definitiva stabilizzazione.

La Giordano ha ribadito, altresì, l’esigenza di attivare immediatamente il Tavolo tecnico presso la Giunta regionale  per attuare il passaggio del personale dei CPI dalle Province e dalla città Metropolitana di Reggio Calabria alla Regione e per procedere alla stabilizzazione dei 61 lavoratori a tempo determinato dei Centri per l’Impiego di Reggio Calabria e degli 8 ltd dei CPI di Crotone, così come indicato nel Protocollo sottoscritto nel decorso mese di marzo. I lavori sono stati presieduti dalla Segretaria Generale della UST CISL di Reggio Calabria, Rosj Perrone e conclusi dal Segretario Generale della URS CISL Calabria, Paolo Tramonti,  che ha richiamato l’importanza dei rinnovi contrattuali, ha ricordato ai dipendenti la rilevanza delle elezioni per il rinnovo delle RSU ed ha  infine approfondito la questione del precariato calabrese in tutto il pubblico impegno, confermando che la CISL  chiede l’avvio dei processi di stabilizzazione. Temi tutti molto sentiti e condivisi dai partecipanti all’assemblea, che hanno espresso il desiderio di avere a breve un’altra riunione di tutto il Comparto Funzioni Locali con la Dirigenza CISL. Richiesta accolta, ovviamente, che sarà prontamente soddisfatta.