Calabria: si è riunita la commissione scientifico-culturale del Premio “Ali sul Mediterraneo”

ali mediterraneo

La Commissione Scientifico-Culturale del Premio Ali sul Mediterraneo si è riunita per discutere della fase finale del programma 2018

ali mediterraneo Il 28 marzo scorso la commissione scientifico-culturale del Premio Ali sul Mediterraneo si è riunita presso la Sala Consiliare del comune di San Pietro a Maida per discutere dell’ottimizzazione della fase finale del  programma 2018  e delle “nomination” nazionali ed internazionali in gara. La prima  commissione composta da un mix di operatori culturali, giornalisti, dirigenti scolastici, medici, magistrati, istituzioni politiche, mondo dell’associazionismo e Università, ha iniziato i lavori puntando sulle linee guida del premio, ovvero, eccellenze che possano essere da ponte, da  esempio, da motiva tori  per le nuove generazioni.  L’incontro è stato  introdotto dal docente Nico Serratore che ha sottolineato il livello che Ali sul Mediterraneo ha raggiunto in soli 5 anni, senza aver vinto un bando, si è potuto volato alto grazie ai sostenitori e  agli “Angeli della Cultura” i  volontari che con un continuo  lavoro annuale sul territorio hanno reso prezioso questo progetto.  Si è poi  parlato del ventaglio dei  finalisti in gara,  personalità calabresi,  nazionali e internazionali, capaci di smuovere le coscienze con il loro coraggioso contributo culturale, imprenditoriale e scientifico,  capaci di far crescere il territorio in maniera originale, tenendo conto anche della tutela  e della valorizzazione del paesaggio, del patrimonio storico-artistico, delle eccellenze enogastronomico.  Ovviamente non potevano mancare i libri che stanno facendo  sognare o riflettere, opere che hanno tenuto conto anche del parere dei lettori e dei  suggerimenti  pervenute attraverso  i social network. La direttrice artistica Cristina Medaglia ha dichiarata che se vi sarà un grande miglioramento socio-economico deve passare in maniera prioritaria attraverso una “piccola rivoluzione culturale”,  l’impatto di Ali sul Mediterraneo ne è la prova concreta di come ci sia una grande voglia di  alzarsi in piedi con maggior dignità, una grande voglia di miglioramento e di cambiamento che pervade l’intero Sud Italia.  Quest’anno le novità  di “Ali sul Mediterraneo” Libri & Cultura Festival sono tante,  a partire  dalla collaborazione internazionale con Af Intercultura (la rete di scambi culturali  in 65 paesi nel mondo) e il gemellaggio culturale con  Reggio Calabria e quello con l’ Institut Français Italia.  Altre novità riguardano le nuove categorie in gare come : Decoro, Bellezza Urbana, Paesaggio, Natura e gli eventi di qualità all’interno dei Borghi. La Commissione ha voluto inoltre dare voce alle eccellenze culturali e territoriali ancora poco conosciute o nascoste. La commissione scientifico-culturale si è data appuntamento per il secondo incontro il prossimo 10 Aprile  per le conferme definitive dei finalisti e l’ottimizzazione  del Gran Galà finale di fine Maggio.