Calabria, Bova: “spero che con la nuova Giunta si possa partire con una pianificazione di interventi”

Calabria, Bova: “spero che con la nuova Giunta si possa partire con una pianificazione di interventi”

bovv«Le determinazioni del Presidente Oliverio in merito alla Giunta regionale danno finalmente il via a quella che mi auguro possa essere la stagione in cui il lavoro di pianificazione degli interventi finora portato avanti possa trovare riscontro nei fatti concreti che i calabresi ci chiedono a gran voce».  È quanto afferma l’on. Arturo Bova, Presidente della Commissione contro la ‘ndrangheta in Calabria, in merito alla nomina dei nuovi assessori in seno alla Giunta regionale. «Soprattutto – prosegue – in tema di lavoro e politiche sociali, motivo per cui sono felice che il Governatore abbia assegnato le deleghe in questo delicato ambito ad Angela Robbe, le cui qualità umane e professionali, unite alla grande esperienza nel terzo settore sono sicuro saranno utili alla nostra regione. A lei giunga quindi il mio augurio di buon lavoro». «Ma sono soddisfatto anche per la conferma di Antonella Rizzo, il cui impegno alla guida dell’assessorato all’Ambiente ha avuto finora un impatto positivo sull’azione di governo: il mantenimento dell’assetto del suo assessorato è la certificazione della qualità dell’impegno profuso e dei risultati ottenuti finora», ha sottolineato Bova. «Congratulazioni poi agli assessori Roberto Musmanno, Francesco Russo e Franco Rossi, era necessario dare continuità al governo dei settori di loro competenza, proprio ora che saranno operative iniziative cruciali per la Calabria come la Zes di Gioia Tauro e il necessario Piano dei Trasporti». «Infine – ha concluso il Presidente –,  ai  nuovi assessori Maria Teresa Fragomeni e Maria Francesca Corigliano auguro buon lavoro: a loro sono state assegnate deleghe di importanza strategica tanto per quanto attiene il funzionamento della macchina regionale, quanto per quanto riguarda le necessarie azioni da mettere in campo a sostegno dell’enorme patrimonio culturale calabrese, forse il più grande tassello assieme alle meraviglie ambientali del mosaico che compone l’offerta turistica della Calabria».