Brescia: indagine su eventuali complici Balsamo, acquisite telecamere

Milano, 5 apr. (AdnKronos) – Acquisizione delle immagini delle telecamere, ascolto dei testimoni, ma soprattutto caccia a eventuali complici che possono aver fornito le armi a Cosimo Balsamo, l’uomo che ieri nel Bresciano ha ucciso due persone e ne ha ferito una terza.
I carabinieri e la procura di Brescia continuano gli accertamenti per ricostruire nei minimi dettagli quanto accaduto nella mattinata di ieri quando a Flero, Balsamo ha ucciso con un colpo di fucile l’imprenditore Elio Pellizzari, poi si è spostato a Carpeneda di Vobarno dove ha ammazzato l’imprenditore James Nolli, coimputato in un’inchiesta costata al killer una condanna e il sequestro dei beni.
Da chiarire chi abbia fornito le armi a Balsamo, che subito dopo il duplice delitto si è tolto la vita in un parcheggio ad Azzano Mella. Il pregiudicato aveva con sé un fucile a pompa e due pistole con matricola abrasa, armi detenute illegalmente e subito sequestrate. Da capire anche se Balsamo sia stato accompagnato fino a Flero visto che è poi scappato con l’auto di Giampietro Alberti, proprietario del capannone dove è avvenuto il primo delitto e che, ferito con un colpo di arma da fuoco, è stato operato alle gambe.

Adnkronos