Almaviva: assessore Sicilia, da Regione massima attenzione

Palermo, 6 apr. (AdnKronos) – “C’è la massima attenzione da parte della Regione e nelle prossime ore parlerò con il presidente Musumeci. Siamo pronti a un confronto sereno con l’azienda e con i lavoratori, ma certamente servono garanzie per la tenuta occupazionale. La Regione è al fianco dei lavoratori”. A dirlo all’Adnkronos è l’assessore regionale alle Attività produttive, Mimmo Turano, nel giorno in cui l’esecutivo regionale della Cisl Sicilia si dice pronto allo sciopero generale dei 6mila lavoratori Almaviva Compact di tutta Italia. Nei prossimi giorni il sindacato insieme alla Fistel Cisl (la federazione delle telecomunicazioni), proporrà la mobilitazione congiunta ai vertici regionali e nazionali di Cgil e Uil. Al centro della protesta la vicenda dei 2.800 dipendenti a tempo indeterminato di Palermo. Mercoledì scorso, con una lettera indirizzata alle organizzazioni sindacali, l’azienda ha messo in moto, per il sito palermitano, le procedure per “conferimento di ramo d’azienda”. In pratica, per la costituzione di una srl sganciata dalla casa madre (Almaviva spa), nella quale trasferire attività e passività generati dall’impianto di Palermo. Maestranze comprese. Ma per Cisl e Fistel l’operazione non sarebbe affatto, come motiva l’azienda, di “riorganizzazione, consolidamento e riequilibrio complessivo”. Piuttosto, affermano Mimmo Milazzo e Ciccio Assisi, segretari generali della Cisl e della Fistel siciliane, è “un primo passo in direzione del licenziamento. Un licenziamento camuffato sotto le insegne di una bad company”.

Adnkronos