Alitalia: in vista nuova proroga cigs, richiesta per 1680 unità/Adnkronos

Roma, 6 apr. (AdnKronos) – Nuova proroga in vista per la cassa integrazione straordinaria in Alitalia. Il 30 aprile prossimo scade la cigs, scattata il primo novembre scorso, e la compagnia intende ora procedere a un rinnovo per 1680 dipendenti per un ulteriore periodo di 6 mesi, dal primo maggio al 31 ottobre 2018. A comunicarlo è stata ieri sera l’aviolinea alle organizzazioni sindacali di categoria Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl e alle associazioni professionali Anpac e Anpav. Secondo quanto s’apprende da fonti sindacali, la nuova procedura che, di fatto, ‘copre’ la stagione estiva, interessa, nel dettaglio 90 comandanti, 360 hostess e steward e 1230 addetti di terra.
Nella missiva, la compagnia parla di eccedenze da collocare in cigs a zero ore/rotazione. La richiesta aziendale per questo nuovo round di cigs presenta delle differenze rispetto ai numeri concordati con il protocollo sottoscritto il 30 ottobre scorso al ministero del Lavoro per 1600 unità full time equivalent. Innanzitutto, per il personale navigante tecnico, questa volta non è prevista la cigs per i piloti (erano 90 nella precedente procedura) mentre si riduce da 100 a 90 il numero dei comandanti.
In calo anche il numero degli assistenti di volo che passa da 380 a 360 unità. Rimane invariata, invece, ricordano le stesse fonti, la richiesta per il personale di terra di 1230 risorse che, poi, al termine del confronto in sede ministeriale, si sono ridotte 1030 addetti. Intanto, nell’arco temporale novembre 2017-marzo 2018 sono stati riqualificati 30 addetti in varie aree aziendali tra l’information technology e il cargo.

Adnkronos