Alitalia: in primi 10 mesi 2017 ricavi a 2,4 mld

Roma, 12 apr. (AdnKronos) – Nel corso dei primi 10 mesi del 2017 il gruppo Alitalia ha generato ricavi totali per circa 2,4 miliardi di euro di cui 2,2 miliardi derivanti dalle attività di volo e circa 0,2 miliardi connessi ad attività ancillari e non ricorrenti. Sul versante operativo, nei primi 10 mesi dello scorso anno, ha registrato un load factor medio pari a 79,3% e una percentuale di voli in orario pari a circa 84,3% del totale dei voli operati. Sempre nello stesso periodo, i servizi di trasporto aereo di merci generano ricavi per 85 milioni e un load factor pari a 51%, trasportando circa 60.523 tonnellate di merci (esclusi i voli charter).
Sono questi i dati contenuti nel programma dei commissari straordinari di Alitalia, Luigi Gubitosi, Stefano Paleari ed Enrico Laghi, pubblicato sul sito della società in amministrazione straordinaria (dal 2 maggio del 2017) insieme alla relazione sulle cause di insolvenza. Nell’arco dei 10 mesi, nel periodo giugno-ottobre, secondo quanto riferito dai commissari al Parlamento nello scorso novembre, i ricavi sono stati pari a oltre 1,4 miliardi, l’ebitda è stato positivo per 73,9 milioni e il risultato netto è stato negativo per 31,3 milioni, 20,9 escludendo gli interessi sul prestito governativa.
E, a questo riguardo, la relazione segnala che la compagnia ha beneficiato della disponibilità di un prestito ponte da parte del Mise pari a 900 milioni, ad oggi interamente erogato, di cui 103 milioni depositati presso Iata ed i restanti circa 800 milioni impiegati da Alitalia ed Alitalia Cityliner per esigenze di cassa a supporto del business. “I commissari straordinari – si legge nella relazione – continueranno ad implementare una radicale razionalizzazione dei costi, ove necessario anche presentando le necessarie istanze al Mise (con particolare riferimento ai contratti di leasing/manutenzione, ricorso alla cassa integrazione, ecc.)”.

Adnkronos