Le telecamere de Le Iene ad Alicudi: cercasi insegnanti per i tre alunni dell’Isola

Le telecamere de Le Iene sbarcano ad Alicudi, un accurato reportage racconta la vita degli unici tre alunni dell’isola “a caccia” di un insegnante

Anche le telecamere de Le Iene approdano ad Alicudi, la piccolissima isola  balzata agli onori della cronaca per un singolare primato:  qui si trova la scuola più piccola d’Europa. Sono infatti tre in totale gli alunni, tutti di età diversa, che ogni  giorni siedono sui banchi dell’unico plesso scolastico dell’isola e che da anni, come più volte segnalato anche da noi, è sprovvisto di insegnanti. Per tali ragioni le lezioni non seguono un calendario preciso e gli insegnanti vanno e vengono. Un vero e proprio paradosso se si considera che le  maestre e docenti eoliani che lavorano nel resto d’Italia   da tempo  richiedono di poter esercitare la professione nella loro terra.  Ma al di là delle ragioni “burocratiche” che impediscono il rientro dei docenti eoliani, altri motivi  scoraggiano invece l’arrivo degli insegnanti provenienti da altre città. Si tratta in prevalenza di questioni di natura economiche,  in particolare legate all’eccessivo costo dei trasporti via mare e del relativo canone d’affitto che i docenti dovrebbero sobbarcarsi per soggiornare sull’isola. Scoraggiano inoltre anche anche alcune  barriere archittettoniche: nel novembre del 2017 in articolo da noi pubblicato riportavamo le dichiarazioni della vicepreside Pavone, che raccontava il caso della  docente di matematica nominata, che recatasi sull’isola  si è “trovata costretta  rinunciare all’incarico in quanto il percorso fino alla scuola, con 350 scalini, le e’ risultato estremamente pesante“.  “Riteniamo –scriveva la vicepreside– che l’unica soluzione per risolvere anche i problemi scolastici nelle isole minori potrebbe essere una legge che dia la precedenza per l’insegnamento nelle isole dei docenti eoliani“. E all’appello della vicepreside si associano anche Le Iene, che ieri sera hanno lanciato il “Decreto Alicudi”, che riprende le soluzioni lei proposte.