Agricoltura: Cia incontra Copa, difendere budget nuova Pac

Roma, 6 apr. (AdnKronos) – Difendere il budget della nuova Pac. Perché l’agricoltura è fondamentale per affrontare le sfide che attendono l’Europa, dalla sicurezza alimentare globale ai cambiamenti climatici. Questo il passaggio chiave al centro dell’incontro tra il presidente nazionale di Cia-Agricoltori Italiani Dino Scanavino e il presidente del Copa (Comitato delle organizzazioni professionali agricole dell’Unione europea) nonché dell’Associazione degli agricoltori tedeschi (DBV) Joachim Rukwied, che si è tenuto oggi a Roma presso la sede nazionale della Confederazione.
Sulla Pac post 2020, ha spiegato Scanavino al termine dell’incontro, “l’obiettivo condiviso è quello di mantenere inalterato il budget complessivo dedicato al settore agricolo, nonostante i timori a causa della Brexit. Bisogna, poi, riformare il sistema dei pagamenti diretti accrescendo il sostegno all’innovazione, al mercato, all’organizzazione di filiera; migliorare le politiche di gestione del rischio e di stabilizzazione del reddito e rendere i Piani di sviluppo rurale più flessibili”.
Tra i temi oggetto della bilaterale con Rukwied anche i negoziati di libero scambio. “Quanto più le barriere, i protezionismi, i dazi saranno contrastati, tanto più l’Europa potrà cogliere tutte le opportunità derivanti da percorsi di apertura commerciale. E’ chiaro, però, che le trattative bilaterali -ha detto il presidente Cia- devono sempre garantire il principio di reciprocità, la tutela dei prodotti sensibili e la clausola di salvaguardia”. Il Copa annovera 60 organizzazioni dei Paesi membri dell’Ue e 36 organizzazioni partner da altri Paesi europei, quali l’Islanda, la Norvegia, la Svizzera e la Turchia.

Adnkronos