Aeroporti: a Verona +6,5% passeggeri a Pasqua, +14,2% a marzo

Roma, 5 apr. (AdnKronos) – Continua la crescita dell’aeroporto Catullo di Verona. I passeggeri movimentati sullo scalo nel periodo pasquale (28 marzo ‘ 3 aprile) sono stati quasi 60mila, in incremento del +6,5% rispetto alla settimana di Pasqua 2017, con un riempimento medio dei voli del 73%. La giornata più intensa è stata il 31 marzo, con oltre 10mila passeggeri tra arrivi e partenze. A marzo l’incremento è stato del 14,2%.  I principali mercati sono stati Gran Bretagna, Germania e Federazione Russa, oltre al mercato domestico con una quota del 38%; le prime destinazioni sono state Londra, Catania e Palermo. La stagione estiva iniziata il 31 marzo comprende 16 nuovi collegamenti di linea che si aggiungono alla programmazione continuativa: Atene (operato da Aegean e Volotea), Brindisi (operato da Ryanair), Creta, Faro, Pantelleria, Lamezia Terme (operati da Volotea), Larnaca (operato da Cyprus), Londra Stansted e Manchester (operati da Jet2.com), San Pietroburgo (operato da Siberia Airlines), Stoccolma (operato da SAS), Djerba e Monastir (operati da Nouvelair e Tunisair), Mosca SVO (operato da Aeroflot), Bucarest e Iasi (operati da Ernest Airlines). Dall’aeroporto di Verona si possono inoltre raggiungere anche le seguenti destinazioni di medio e lungo raggio: Nosy Be, Montego Bay, Zanzibar, Cancun, Havana, Malé, Mombasa, La Romana, Salalah, Boavista, Sal. I dati di traffico del mese di marzo confermano il trend di crescita dell’aeroporto Valerio Catullo, evidenziando un incremento del traffico passeggeri del +14,2% rispetto allo stesso mese del 2017, per oltre 200mila passeggeri movimentati sullo scalo.

Adnkronos