Adescava minori su internet: arrestato 22enne a Messina

cyberbullisimo

La Polizia di Stato ha sottoposto il 22enne di Messina alla misura di sicurezza della libertà vigilata

cyberbullisimoI Poliziotti del Commissariato P.S. di Taormina hanno proceduto alla notifica della misura di sicurezza della libertà vigilata, con prescrizione di non utilizzare strumenti idonei alla connessione ad internet, disposta dal G.I.P. del Tribunale di Messina, nei confronti di un giovane di 22 anni di Santa Teresa di Riva, poichè gravemente indiziato dei reati di adescamento di minori, accesso abusivo ad un sistema informatico, sostituzione di persona e molestie. In particolare, a seguito delle denunce sporte da due studentesse minorenni, che si erano viste dapprima clonare i profili di accesso a noti social network e successivamente erano state oggetto di molestie telefoniche e via whatsapp, da parte di un giovane sconosciuto, che tentava di estorcere loro delle foto che le ritraessero nude, sono state avviate complesse indagini dagli agenti di Taormina, che sono riusciti a risalire al responsabile. Le risultanze dell’attività investigativa svolta si sono concretizzate nell’emissione della predetta misura di sicurezza atteso che il reo è stato ritenuto socialmente pericoloso