Controlli straordinari dei carabinieri nel messinese: 3 persone arrestate, 6 denunciate e 2 segnalate

Taormina, Giardini Naxos e Santa Teresa di Riva (ME). Controlli straordinari dei carabinieri: tre persone arrestate, sei denunciate e due segnalate al Prefetto quali assuntori di sostanze stupefacenti

I Carabinieri della Compagnia di Taormina, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo straordinario del territorio e più nello specifico, organizzando dei servizi a largo raggio tesi al controllo della circolazione stradale e protesi ad effettuare servizi antidroga, hanno tratto in arresto 3 persone e contestualmente ne hanno denunciate altre 6 in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e guida in stato di ebbrezza alcoolica.

I controlli del fine settimana svolti dai carabinieri di Taormina, Giardini Naxos e Santa Teresa di Riva nei rispettivi territori, con l’ausilio dei colleghi del Nucleo Carabinieri Cinofili di Nicolosi (CT), hanno consentito di trarre in arresto due soggetti, in flagranza di reato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti ed un soggetto, colpito da provvedimento restrittivo emesso dalla A.G., poiché dovrà scontare una pena residuale di 5 anni per fatti medesimi avvenuti nella provincia di Reggio Calabria nel 2015.

Nel primo caso i militari dell’Arma, attraverso un certosino controllo del territorio, hanno documentato come un soggetto di Giardini Naxos, G.S. classe ’94, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, avesse ceduto alcune dosi di marijuana a due soggetti di minore età. I Carabinieri infatti, lo scorso sabato, transitando in via Chianchitta, ed accortisi della presenza di due giovani che uscivano, a bordo di un scooter, da una proprietà privata, procedevano ad un controllo nei loro confronti. L’attività terminava con il recupero ed il sequestro della sostanza ed il successivo arresto del pusher avvenuto proprio in quella proprietà in seguito a perquisizione personale e domiciliare.

Sempre in Giardini Naxos i carabinieri dell’Aliquota Operativa hanno tratto in arresto M.S., classe ’81, di Giardini Naxos, per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana e cocaina. I militari che già da tempo pedinavano il soggetto, notando la sua presenza al di fuori dell’abitazione, decidevano di entrare in azione, sottoponendo il pusher a perquisizione personale e domiciliare. La perquisizione dava esito positivo, in quanto venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro diverse dosi di cocaina già confezionate e pronte ad essere immesse sul mercato illegale della droga ed un involucro di marijuana. Al termine dell’attività ed espletate le consuete formalità di rito l’uomo veniva sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicato con rito direttissimo.

In Taormina i militari della locale stazione hanno tratto in arresto un cittadino originario del Siracusano ma residente nella perla dello Ionio, A.S. classe ’46, colpito da un ordine di esecuzione per la carcerazione dovendo lo stesso espiare una pena residua di anni 5 poiché ritenuto responsabile del reato di spaccio e detenzione di sostanza stupefacente commesso in Villa San Giovanni (RC) nell’anno 2015.

Sempre sul versante ionico, in Santa Teresa di Riva, i militari della Stazione hanno deferito in stato di libertà, al termine di accurate e mirate perquisizioni domiciliari, 4 giovani per detenzione ai fini di spaccio di piccoli quantitativi di sostanze stupefacenti. I controlli hanno consentito altresì di deferire in stato di libertà all’A.G. due soggetti sorpresi alla guida di veicoli in evidente stato di ebbrezza alcolica e di segnalare alla locale Prefettura 2 persone, quali assuntori di sostanze stupefacenti poiché sorpresi a consumare delle modiche quantità di droga.

L’intera attività ha visto l’impiego di 14 pattuglie dell’Arma, oltre 30 militari e due unità cinofile utilizzate principalmente per le perquisizioni all’interno di locali pubblici di Giardini Naxos.