Reggio Calabria: all’università di Agraria il seminario “Vino, culture, territori: la valorizzazione delle diversità regionali e le radici dell’innovazione”

Reggio Calabria: il 10 aprile inizia il ciclo  “Terre, uomini, imprese” con il  seminario “Vino, culture, territori: la valorizzazione delle diversità regionali e le radici dell’innovazione”

agraria università (1)

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Martedì 10 aprile alle ore 16 Nicodemo Librandi sarà ospite della Biblioteca del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria per una conversazione sul tema “Vino, culture, territori: la valorizzazione delle diversità regionali e le radici dell’innovazione”. Il seminario si colloca all’interno del ciclo “Terre, uomini, imprese”, nel quale vengono proposti incontri con imprenditori che in qualche modo hanno segnato la storia dello sviluppo agricolo, forestale e agroindustriale della Calabria. Tra essi, Antonio e Nicodemo Librandi con la loro azienda, perseguendo l’eccellenza vinicola, da anni sono impegnati nella valorizzazione dei vitigni autoctoni calabresi: attività di ricerca, conservazione della biodiversità viticola, innovazione tecnologica.

Con altre imprese vitivinicole hanno dato luogo alla rete di EuVite, condividendo la stessa filosofia aziendale, la diffusione di buone pratiche, la promozione delle produzioni vitivinicole calabresi di qualità, la valorizzazione del patrimonio paesaggistico, storico e culturale presente nei territori di produzione.
I Librandi da tempo sostengono che “L’unica arma di difesa della nostra viti-enologia sul mercato mondiale è rappresentata dallo studio e dalla valorizzazione del patrimonio viticolo ed enologico del territorio e delle sue unicità ed esclusività”. Solo in questo modo, scrivono, “il consumatore attento ed abituato a bere bene può scegliere un nostro vino di qualità sulla base di quelli che sono i nostri punti di forza, intendendo con nostro un vino italiano prima e calabrese poi”. Proprio da tale convinzione è nata l’esigenza di studiare e conoscere sempre più a fondo il Gaglioppo, vitigno principale della zona del Cirò, dove l’Azienda ha il suo centro produttivo principale, ma più in generale il patrimonio viticolo calabrese, nella sua totalità. Il lavoro svolto in questi anni ha avuto esito anche in due importanti pubblicazioni che durante il seminario verranno presentate: Il Gaglioppo e i suoi fratelli, I vitigni autoctoni calabresi (Ed. Tecniche Nuove 2009); I vitigni di Calabria (Librandi 2012).

L’iniziativa aderisce alla campagna nazionale “Il Maggio dei Libri 2018” ed è organizzata in collaborazione con il Touring Club Italiano, Club di Territorio di Reggio Calabria.