Villa San Giovanni: nuovo incontro operativo per “Lo Stretto sostenibile”

Il PLL Lo Stretto sostenibile, oltre a fornire supporto tecnico ai giovani borsisti, ha istituito presso il Comune di Villa San Giovanni e la sede del Patto dello Stretto a Reggio centro appositi servizi di informazione, orientamento ed assistenza tecnica a imprese e cittadini

lo stretto sostenibileUn nuovo incontro operativo del piano locale per il lavoro “Lo Stretto sostenibile” si è tenuto venerdì 23 marzo presso il Comune capofila di Villa San Giovanni, dopo il monitoraggio effettuato la scorsa settimana alla presenza del sindaco pro-tempore (facente funzioni) Maria Grazia Richichi. La riunione, questa volta, è servita ad accogliere ed integrare nel gruppo di lavoro tre giovani laureati assegnati al PLL dello Stretto attraverso lo scorrimento della graduatoria dei vincitori dei voucher finanziati dalla Regione Calabria, per realizzare piani individuali di inserimento lavorativo (PIAL) della durata di nove mesi, retribuiti con un contributo di 800 euro mensili. I nuovi arrivati sono due ingegneri ambientali e un esperto di economia aziendale, che sono stati accolti dal Responsabile del progetto, il giornalista e responsabile del Servizio Affari Generali del comune villese Rosario Bellè, dal Segretario Generale Francesco Gangemi, oltre che dal tutor designato dalla Regione, Dott. Lorenzo Mari, e dal sociologo Vincenzo Mamone referente tecnico designato dal Patto Territoriale dello Stretto per la pianificazione e il coordinamento del programma, che coinvolge una vasta rete territoriale di Comuni ed enti professionali, economici e culturali dell’area. Erano inoltre presenti l’Assessore alle attività produttive Pietro Caminiti e gli altri borsisti, che hanno iniziato le attività già dallo scorso mese di novembre e che presentano profili di esperti del settore agroalimentare, della comunicazione e del marketing turistico. Introducendo i lavori, il Responsabile del procedimento Rosario Bellè ha sottolineato il coerente e costante sostegno che il Comune di Villa San Giovanni ha da sempre fornito al PLL “Lo Stretto sostenibile”, che è stato avviato dalle Amministrazioni precedenti e poi confermato dai Commissari prefettizi, Iorio prima e Saladino dopo, fino alla fase attuale di ripresa della normalità amministrativa. Nel corso dell’incontro i referenti del progetto, ognuno per le parti di competenza, hanno trasferito ai nuovi borsisti le informazioni e le direttive connesse alle modalità di realizzazione e documentazione dei percorsi individuali di specializzazione delle rispettive competenze tecniche operative e gestionali, per come previsti nei propri PIAL. Successivamente, l’assemblea ha individuato alcune iniziative da inserire nel programma di animazione territoriale e trasferimento di competenze al sistema imprenditoriale locale, previsto dalla sperimentazione dei piani locali per il lavoro e già inserito nel progetto esecutivo elaborato dal Patto dello Stretto. Le prime azioni riguarderanno il settore agroalimentare, con particolare riferimento alle imprese casearie e alla valorizzazione di alcune produzioni tipiche autoctone. Il PLL Lo Stretto sostenibile, oltre a fornire supporto tecnico ai giovani borsisti, ha istituito presso il Comune di Villa San Giovanni e la sede del Patto dello Stretto a Reggio centro appositi servizi di informazione, orientamento ed assistenza tecnica per consentire alle amministrazioni locali, alle imprese ed ai cittadini di conoscere e partecipare ai bandi regionali che prevedono agevolazioni ed incentivi per la creazione ed il rafforzamento delle imprese e opportunità occupazionali.