Vicenza: Gdf scopre frode in forniture pubbliche da parte di società costruzioni (2)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – Poiché nelle clausole contrattuali dell’appalto erano previste penali finanziarie nel caso in cui l’azienda costruttrice non avesse concluso i lavori dell’impianto fotovoltaico entro la data prevista, la società aggiudicataria, attestava l’avvenuta ultimazione dei lavori in tempo utile al fine di evitare ‘ fraudolentemente – l’esborso delle penali.
Le indagini svolte dai finanzieri della Tenenza di Noventa Vicentina, coordinate dalla Procura della Repubblica di Vicenza, hanno permesso di acclarare l’irregolarità nella certificazione della conclusione dei lavori individuando anche, mediante mirati riscontri investigativi condotti sulla documentazione contabile e di accompagnamento dei beni nonchè audizione di testi, come parte dei materiali fossero, in concreto, pervenuti in cantiere con una tempistica assolutamente non compatibile con la certificazione prodotta anche se la documentazione cartacea illecitamente predisposta induceva a ritenere il contrario.
Pertanto, a seguito dei riscontri investigativi portati all’attenzione della Procura di Vicenza, il G.I.P. presso il Tribunale di Vicenza, ha disposto l’applicazione della misura cautelare reale del sequestro preventivo, c.d. per equivalente, delle disponibilità finanziarie, nonché dei beni di cui i soci della società costruttrice avevano la disponibilità per un valore corrispondente al prezzo o profitto del reato (ossia il vantaggio patrimoniale derivante dal risparmio della penale di 363.431 euro).

Adnkronos