Veneto: Anci, Comuni preoccupati per la gestione del sociale (2)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – ‘Andando oltre la gestione amministrativa, sia essa di un’azienda socio-sanitaria o di un ente locale, non possiamo perdere di vista quello che per entrambi dovrebbe essere il focus: il cittadino, ancor più quando questo versa in condizioni di fragilità. Il perdurare della crisi economica e il duro colpo inferto negli anni scorsi a certe fasce di popolazione in particolare, vedono oggi una sempre maggiore richiesta di assistenza. Anche le famiglie che finora hanno saputo tener testa alle difficoltà si trovano ormai ad aver esaurito i risparmi, fattore che ci mette a rischio di trovarci nel breve periodo con un’ulteriore impennata degli accessi a forme di sostegno e aiuto da parte dei Servizi Sociali comunali”, proseguono.
‘Convinti che la salute dei nostri cittadini ‘ concludono Pavanello ed Acerbi – non debba intendersi soltanto sotto il profilo medico, bensì anche sotto quello sociale, ribadiamo la convinzione che l’attenzione ai bisogni della popolazione sia per noi un imperativo categorico nonché indice di civiltà. Auspichiamo pertanto che l’autonomia regionale possa trovare applicazione in tempi rapidi anche e soprattutto in questo contesto, per non doverci trovare a lanciare a breve un vero e proprio allarme sociale”.

Adnkronos