Veneto: Albo Cavatori, bene via libera a Piano cave varato da Regione (2)

(AdnKronos) – “Inoltre con lo zero dato a Treviso i tetti contrastano con uno dei principi fondanti del piano che è il mantenimento dell’occupazione legata al settore. Troviamo incomprensibile la disparità di trattamento cui sono soggette le aziende ‘bisognose” a seconda della loro localizzazione provinciale -sottolinea-. Oggi più che mai il lavoro è sacro e va salvaguardato anche operando scelte che possono sembrare impopolari ma che a fronte di una piccola concessione (parliamo di micro autorizzazioni da 300.000 mc) consentono la sopravvivenza di alcune piccole realtà”.
“Auspichiamo a breve una revisione di questi tetti che già oggi si rende necessaria per garantire il materiale ad infrastrutture come la TAV che solo a Verona necessitano di un volume superiore al tetto assegnato alla provincia. Siamo inoltre soddisfatti che la legge abbia messo le basi per risolvere il problema del reperimento della preziosa trachite dalle cave dei colli Euganei -prosegue-. E’ il materiale di Venezia e di tante opere architettoniche che devono poter contare sulla giusta disponibilità per le ristrutturazioni”.

Adnkronos