Tv: torna The Voice su Rai2, per Fabiano ‘un nuovo inizio’ (2)

(AdnKronos) – “Affronto per la prima volta un programma più national popolare e largo” spiega Costantino della Gherardesca. “L’ho scelto perché mi fido ciecamente di Andrea Fabiano. Io sono più abituato in esterno e con programmi più contorti”. Ma, sottolinea, “le vere star del programma sono i nostri quattro coach: si tratta di una squadra di serie A, tutti molto attivi ancora nella musica. Una conquista averli, tra Renga che ripartirà con il tour subito dopo la fine di The Voice, Al Bano sempre in giro nel mondo con i suoi concerti, J-Ax che è l’artista italiano che ha venduto più copie con ‘Comunisti col Rolex’ e in più è un grande talent scout. Cristina Scabbia è più famosa in Usa che in Italia, esponente della musica metal-rock che con i Lacuna Coil è riuscita a superare Rihanna nelle classifiche. Insomma, sono felice e fiero di fare parte di questa squadra”.
J-Ax mette in evidenza il fatto che il programma seleziona i cantanti “a partire dalla voce e non dall’immagine. Questo il motivo per cui l’ho sempre amato. E’ music show che parte dalla voce, esclusivamente da quello”. Per Al Bano, 75 anni, “nella vita è sempre bello avere nuove esperienze. In questa trasmissione cerchiamo i prossimi Morandi e Celentano. Chi ha passione da The Voice si vedrà”. Cristina Scabbia fa notare che è “la prima trasmissione in Italia a fare qualcosa di più metal. Una decisione coraggiosa e intelligente, perché tanti ascoltano questo genere musicale.

Adnkronos