Trasporti: Federconsumatori, spropositati costi traghetti Sardegna

Roma, 16 mar. (AdnKronos) – “Continuano indisturbati gli aumenti dei costi per i traghetti che hanno come destinazione la Sardegna”. A denunciarlo è Federconsumatori che fornisce una ricostruzione dei fatti, a partire da una nota inviata alcuni giorni fa da un cittadino e prendendo come riferimento una interrogazione parlamentare di due senatori che, già nel 2016, avevano posto il problema di una variazione del prezzo dei traghetti per la Sardegna.
Federconsumatori parte dalla interrogazione dei senatori del Pd Marco Filippi, capogruppo in commissione Trasporti, e Silvio Lai, in merito al prezzo dei biglietti per le tratte sarde verso i porti di Genova, Livorno e Civitavecchia. “Lo stato – affermano i due parlamentari – aumenta il sostegno al trasporto marittimo, aumenta la concorrenza tra compagnie, l’inflazione è pari a zero, i prezzi di tutti prodotti rimangono stagnanti eppure il costo dei collegamenti marittimi da e per la Sardegna resta altissimo e nella maggioranza dei casi aumenta anche quest’anno. è un fatto insostenibile per il quale chiediamo l’intervento urgente del Governo”.
Successivamente, nel 2017, giunge a Federconsumatori la segnalazione di un cittadino relativa al caro-traghetti della stagione estiva, con un aumento delle tariffe che, nel suo caso, hanno raggiunto incrementi pari al 117,24%: ‘Nel mese di febbraio 2017 la tratta Livorno-Olbia andata e ritorno, cabina 2 posti esterna con auto al seguito sotto i 4 metri e tariffa nativi, costava 318,68 euro a cui è stato aggiunto un buono sconto di 65,83 euro da utilizzare entro il 21/12/2017. In data 2/7/2017 stessa tratta e stesse modalità il costo è di 692,31 euro e alla richiesta di usufruire dello sconto inviatomi, mi è stato riferito che non ci sono più posti disponibili.”

Adnkronos