Sport: la prima Gazzetta dello Sport in mostra ad Assolombarda

Milano, 21 mar. (AdnKronos) – Verde, di quattro pagine e con una particolare attenzione al ciclismo: appare così il primo numero della Gazzetta dello Sport, datato 3 aprile 1896, che da questa mattina sarà in mostra, per un mese, nell’ingresso della sede di Assolombarda a Milano, in via Pantano. L’iniziativa rientra nel progetto ‘Forse non tutti sanno che”¦’ che prevede l’esposizione all’interno dell’associazione di un oggetto iconico dell’industria e della cultura italiana che ha contribuito a rendere il made in Italy celebre nel mondo.
“La Gazzetta dello Sport rappresenta un oggetto di culto, simbolo della storia sportiva italiana nel mondo. Ospitare in Assolombarda, la casa degli imprenditori, il primo numero della Gazzetta significa raccontare un pezzo importante della nostra storia industriale e culturale che ha caratterizzato la ricostruzione nel Dopoguerra e il percorso verso il boom economico del Paese”, spiega Carlo Bonomi, presidente di Assolombarda. “Con il progetto ‘Forse non tutti sanno che”¦’ vogliamo dare testimonianza della grande capacità di innovare delle nostre imprese, valorizzando le eccellenze del territorio e i protagonisti che le hanno ideate e realizzate”, aggiunge.
Forse non tutti sanno che, 122 anni fa, la carta utilizzata era verde e riportava come sottotitoli Il Ciclista e La Tripletta, giornali dai quali nacque la Gazzetta e che sottolineano il legame tra il giornale ed il ciclismo, consolidato nel 1909 con la nascita del Giro d’Italia. Il primo numero usciva il lunedì e il venerdì e costava 5 centesimi di lire. Dava spazio, nelle sue quattro pagine, a sport come ad esempio l’alpinismo, il canottaggio, la ginnastica e l’ippica. La Gazzetta dello Sport è ospitata all’interno di un altro simbolo del made in Italy: una teca Goppion, azienda fornitrice dei principali allestimenti museali del mondo.

Adnkronos