Sindone: da Unipd ricostruzione tridimensionale del corpo avvolto (2)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – è stato confezionato, dapprima un modello in plastilina, corrispondente ad un uomo di 180 cm di altezza, da cui è stato prodotto un calco in gesso, composto per tasselli, per non perdere dettagli, e dal calco sono stati ricavati più modelli in gesso (per evitare ritiri significativi). Sulla superficie del modello è stata poi riportata, per incisione, la mappatura delle piaghe.
Spiega il prof. Gianmaria Concheri, docente di Disegno e Metodi dell’Ingegneria Industriale, Dip. ICEA dell’Università di Padova: ‘Per costruire il modello 3D, si è proceduto mediante un metodo iterativo per approssimazioni successive avvolgendo un tessuto simil-sindonico attorno a un modello tridimensionale di corpo umano ideale. Le misurazioni delle distanze lineari tra i punti caratteristici della Reliquia sono state eseguite direttamente sull’immagine corporea bidimensionale e successivamente riportate tramite opportune repliche fisiche flessibili sul corpo tridimensionale in costruzione. Il processo è stato iterato fino a raggiungere la compatibilità dell’ordine di un centimetro tra modello tridimensionale e le immagini sindoniche frontale e dorsale”.
“Il modello tridimensionale è stato realizzato partendo dalla costruzione di uno scheletro metallico che definiva la postura, successivamente ricoperto da plastilina. Mediante il metodo iterativo, una volta rilevate le incongruenze sul modello, si è rimossa la plastilina e corretta la postura dello scheletro metallico, anche sulla base di ulteriori modelli anatomici opportunamente preparati allo scopo”, spiega.

Adnkronos