Sicilia: Tusa, grave cancellare le Soprintendenze

Palermo, 26 mar. (AdnKronos) – “Secondo me cancellare le Soprintendenze ai Beni culturali in Sicilia sarebbe un fatto molto grave. Malgrado alcune difficoltà che ci sono state nel passato, ed errori commessi, hanno rappresentato nella storia d’Italia il baluardo per la difesa del territorio e dei Beni culturali”. Lo ha detto all’Adnkronos Sebastiano Tusa, Soprintendente del Mare in Sicilia, commentando l’articolo della discordia inserito nella Finanziaria che dovrà approdare in aula all’ars e che prevede, tra le altre cose, la cancellazione delle Soprintendenze. “Abolire questo istituto – dice Tusa – significa abolire una tradizione che è stata positiva”. E fa sapere che “noi Soprintendenti non siamo mai stati avvisati”.

Adnkronos