Sicilia: Lupo (Pd), restiamo all’opposizione, finanziaria non si fa in una notte

Palermo, 23 mar. (AdnKronos) – “Il Pd è e resta all’opposizione. In ogni caso prima di parlare di un’apertura al dialogo e al confronto, sarebbe necessario poter leggere le proposte del governo e finora non abbiamo visto un rigo né di bilancio né di finanziaria. In commissione Bilancio dei documenti contabili non c’è traccia”. A dirlo all’Adnkronos è Giuseppe Lupo, capogruppo del Pd all’Assemblea regionale siciliana, dopo l’apertura del governatore Nello Musumeci per il via libera al ddl di stabilità regionale, la cui strada si annuncia in salita. Un testo che il governatore definisce “non blindato” aperto ai “contributi di tutti i gruppi parlamentari”. Parole che suonano come prove di dialogo a Sala d’Ercole.
“Noi avanzeremo le nostre proposte al Governo su Comuni, sviluppo, lavoro e disabili e vedremo se saranno accolte dall’Esecutivo – aggiunge il capogruppo dem -. Se la Giunta proporrà norme condivisibili per il bene della Sicilia siamo pronti a votarle, ma è chiaro che noi restiamo all’opposizione”. Secondo Lupo, però, i tempi per il via libera a bilancio e finanziaria entro il 31 marzo non ci sono. La legge di stabilità non è ancora approdata a Palazzo dei Normanni e così l’ipotesi di una proroga dell’esercizio provvisorio diventa con il passare delle ore sempre più concreta. “Non c’è più tempo – avverte il presidente del gruppo Pd -, il Parlamento ha tempi regolamentari che vanno rispettati. Anzi, a dirla tutta siamo fuori tempo anche per aprile perché i documenti andrebbero presentati 45 giorni prima all’Ars”.

Adnkronos