Sicilia: in finanziaria un comma per abolire le Soprintendenze Beni culturali

Palermo, 26 mar. (Adnkronos) – Un comma di una sola riga che cancella le Sovrintendenze ai beni culturali della Sicilia. E’ quanto previsto dall’articolo 14 della finanziaria regionale approdata all’Ars. “Sono abrogati gli articoli da 8 a 13 della legge regionale 1 agosto 1977 n.80”  si legge nel documento, ovvero la legge che istituiva le Soprintendenze come “organi periferici dell’Assessorato regionale dei beni culturali ed ambientali e della pubblica istruzione. Esse sostituiscono, a tutti gli effetti, le Soprintendenze trasferiti alla Regione ai sensi dei decreti del Presidente della Repubblica 300 agosto 1975”. Gli articoli in questione stabilivano anche le funzioni delle Soprintendenze.

Adnkronos

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...