Sicilia: Corte Conti, istituire collegio revisori su conti pubblici e partecipate

Palermo, 22 mar. (Adnkronos) – Istituire un collegio dei revisori che abbia un ruolo di controllo sulla finanza pubblica, sulle partecipate e sugli enti collegati. E’ la proposta lanciata in Commissione Bilancio all’Ars dal presidente della Corte dei Conti in sezioni riunite in sede di controllo Maurizio Graffeo e appoggiata anche dall’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao. “E’ incomprensibile il motivo per cui si riteneva inutile istituire il collegio dei revisori – ha detto Graffeo – Ci rendiamo invece conto che è importante un organo appositamente addetto al controllo sui bilanci. Stiamo cominciando a lavorare sul rendiconto del 2017 con un approccio a tutto campo sull’armonizzazione dei conti e ci stiamo rendendo sempre più conto che non c’è un controllore interno che attui il controllo sui bilanci. Attualmente tutto è nelle mani della Ragioneria generale e noi dobbiamo sostituire l’organo di controllo, non è una situazione sostenibile”.  Ad istituire l’organismo di controllo dovrebbe essere una legge dell’Ars. “Sono assolutamente d’accordo. Il sistema dei controlli è carente – ha detto Armao – E’ il parlamento che deve muoversi ed è condivisa l’esigenza di strutturare e rafforzare il livello dei controlli. Un processo di razionalizzazione finanziaria non può prescindere da un adeguato compendio di controlli che serve a calibrare l’andamento della spesa”.

Adnkronos