Sanità: M5s, pioggia di cartelle pazze dall’Asp di Catania

Palermo, 24 mar. (AdnKronos) – Una pioggia di avvisi di pagamento si sta abbattendo sui cittadini del Catanese. A denunciarlo è il M5s, secondo il quale sarebbero circa 4000. “L’Azienda sanitaria provinciale di Catania – dicono i pentastellati – da qualche giorno sta intimando ai suoi assistiti il pagamento di prestazioni erogate anche diversi anni fa in regime di esenzione ticket, che accertamenti successivi avrebbero stabilito non essere dovute per questioni di reddito”. Non solo. Chi non paga le somme richieste, anche se ora in possesso dei requisiti reddituali previsti, finirebbe in una sorta di black list con tanto di bollino che preclude l’accesso a prestazioni gratuite.
“Un abuso ‘ afferma il deputato all’Ars Francesco Cappello ‘ che colpisce le fasce più deboli. Fra l’altro, gli avvisi sono probabilmente nulli, visto che in calce portano una firma sbagliata. Si rischia di provocare solo disservizi e disagi, oltre che di innescare una pioggia di ricorsi”. Ricorsi che sarebbero già partiti in massa. “Secondo quello che abbiamo appreso in via non ufficiale ‘ afferma Cappello ‘ sarebbero già alcune centinaia. Praticamente gli assistiti, convinti di avere subito un torto, pagano per accedere alle nuove prestazioni, salvo poi affidare le proprie ragioni a una richiesta di risarcimento. Abbiamo notizia ‘ prosegue il parlamentare – di avvisi di pagamento di soli 2 euro che arrivano a 7 euro a causa delle spese di spedizione. Praticamente la raccomandata costa quasi tre volte la prestazione teoricamente non dovuta. Quei 2 euro, comunque, bastano a farti entrare di diritto nella black list dell’Asp”.

Adnkronos