A Roghudi l’interessante convegno “Sport importante lezione di vita”

A Roghudi si è tenuto un interessante convegno sullo sport e i suoi valori dal titolo “Sport, importante lezione di vita”

SPORTVoi, cari atleti, siete modelli per i vostri coetanei ed il vostro esempio può essere loro determinante nel costruire positivamente il loro avvenire. Siate allora campioni nello sport e nella vita”. Con le parole che Papa Benedetto XVI pronunciò al mondo dello sport e ricordate da Don Giovanni Zampaglione si è aperto il convegno LO SPORT IMPORTANTE LEZIONE DI VITA, che si è tenuto all’Access Point di Roghudi Nuovo giorno 21 Marzo 2018. Illustri ospiti hanno preso parte a questa iniziativa organizzata in collaborazione tra il laboratorio pensante (parrocchie di Roghudi e San Lorenzo Marina e l’Ass Culturale Oltre il Sipario) e diverse realtà sportive dell’area Grecanica. Erano presenti, tra le altre, le associazioni sportive Borgo Grecanico, Virtus Pallavolo Femminile Pellaro scuole calcio e Roghudi Calcio. Sono intervenute autorità politiche roghudesi, Il Sindaco Pierpaolo Zavettieri e gli assessori Stelitano (che ha onorato l’assemblea leggendo un saluto in lingua grecanica) e Orlando Cento i quali hanno messo in risalto, tra l’altro, l’importanza che riveste la squadra di calcio del Roghudi tornata a calcare i campi della provincia reggina, che è centro di aggregazione per i giovani del piccolo borgo ed esaltato la perspicacia e il lavoro di tanti per far si che questo avvenga.

Erano presenti al tavolo dei lavori, Don Antonio Cannizzaro che ha parlato in qualità di Direttore dell’ ufficio pastorale Sport e tempo libero della Diocesi Reggio Bova, G. Mesiti allenatore professionista, Gino Cilea della Virtus Volley Pellaro, Paolo Cicciù  Presidente Prov.le del CSI di RC, e Tonino Nunnari in qualità di portavoce Forum Area Grecanica, tutti stimolati dalle domande della moderatrice Giorgia Rieto (la quale ha emozionato la platea ricordando la figura del capitano della Fiorentina Davide Astori, deceduto pochi giorni fa). Interessantissimi gli spunti usciti dal convegno. Uno sport da praticare principalmente per il benessere fisico e psicologico della persona, per la salute ed in salute, una pratica sportiva che volga lo sguardo alla solidarietà, al fair play, all’amicizia ed alla legalità, aborrendo l’uso di sostanze dopanti solo per ottenere il risultato sportivo del momento ma che invece rovina la vita nel futuro. Interessantissimi gli spunti offerti dai rappresentanti dell’ Ass Oltre il Sipario quando si è toccato il tema dell’importanza dello sport per le persone diversamente abili (citando il caso delle atlete come la Versace o lo sciatore non vedente che interagisce con la guida normodotata) e ripreso dal presidente della reggina calcio Mimmo Praticò. L’illustre ospite del convegno che ha incentrato il suo discorso proprio sulla bontà dell’attività sportiva da far svolgere a chi è meno fortunato e che riesce a dare lezioni di vita per la cura e abnegazione nel raggiungere l’obiettivo e perché spesso lo sport aiuta il disabile nel miglioramento della sua vita esistenza. Una nota simpatica è stata anche la rpesneza di una “pezza” (come viene definito in gergo) degli ultras Reggina VECCHIO STAMPO. Alla fine dei lavori e stata sorteggiata a scopo benefico una maglia della Reggina autografata dal presidente Praticò ed un bracciale offerto da Teoclè Bijoux.