A Reggio Calabria alla Stazione Fs di S. Caterina una fusione tra Arte e Scienza

Alla Stazione Fs di S. Caterina a Reggio Calabria si terrà una particolare esposizione di opere che fondono arte, scienza e alimentazione

LinguaggiDoppio appuntamento Domenica 25 marzo presso la la Stazione Fs di S. Caterina: LINGUAGGI. L’Arte e la Scienza si fondono, “Arte in Stazione” , rassegna diretta dal maestro Alessandro Allegra, incontra “La Salute Nel Piatto“, a cura dei Biologi Nutrizionisti, nella sede dell’Associazione Incontriamoci Sempre. A partire dalle ore 17.00, fino alle 21.00, la Stazione si vestirà delle opere di diversi artisti reggini per una collettiva tutta al femminile, dalle 19.00 la Sala Museo “il Ferroviere”, all’interno della struttura, ospiterà “Il linguaggio del cibo” a cura della Dott.ssa Maddalena Minniti, che esaminerà i diversi fattori che influenzano il comportamento alimentare. Il cibo in quanto “linguaggio”, è un mezzo per entrare in relazione con se stessi e con l’ambiente in cui si vive. Proprio dietro al comportamento alimentare si nascondono significati inaspettati! Si pensa di essere liberi nella scelta di ciò che si mangia, ed invece tutti noi siamo la testimonianza che alimentarsi ed alimentare non è un semplice comportamento di consumo ma rientra in una sfera che racchiude fattori biologici, storico-culturali, socio-psicologici e nutrizionali.

Le abitudini alimentari trasmettono informazioni sulla nostra identità individuale e sono anche un veicolo di comunicazione all’interno del gruppo familiare e sociale, e rispecchiano atteggiamenti e abitudini che i genitori, in particolare la madre, trasmette ai figli. Spesso il fatto che mangiare ci dia così tante sensazioni piacevoli fa si che abbiamo qualche difficoltà a dire di no ai fuori pasto e ci spinge a mangiare anche quando, effettivamente, non abbiamo fame. Perché pur sapendo che fa male si mangia lo stesso? Ci sono connessioni tra fame ed emozioni? Ovvero i bisogni emozionali condizionano il comportamento alimentare? Nel corso della serata la Dott.ssa Minniti analizzerà questi diversi punti e darà consigli affinchè la nutrizione non sia un atto scontato, di routine ma un atto consapevole che sappia “ascoltare ” i segnali di fame e sazietà e saper distinguere la fame fisiologica dalla fame emotiva. Se infatti il cibo è fonte indispensabile del nostro Essere, perché non può costituire la fonte del nostro Ben-Essere?