Reggio Calabria: il Cataforio si aggiudica la sfida contro la Cittanova

Reggio Calabria, il Cataforio supera  per 7-1 la “mina vagante” Cittanova

cataforioIl Cataforio sfrutta come meglio non poteva il fattore campo e si aggiudica la sfida contro la Polisportiva Cittanova. È stata la vittoria della squadra, del gruppo: davvero difficile trovare un migliore in campo. Tutti hanno remato nella stessa direzione. Non inganni il punteggio finale, con i reggini che hanno dilagato negli ultimi 10′; i giallorossi si sono dimostrati squadra ostica e grintosa e ben messa in campo. È pur vero che i bianconeri, nel primo tempo, hanno sciupato numerose palle gol, anche a pochi passi dalla linea di porta. Labate infatti non riesce a insaccare sul secondo palo, dopo l’assist di Cantarella; la risposta ospite è di Zito che non inquadra di poco lo specchio. Cacurri sblocca il parziale, al 5′, finalizzando alla perfezione la rimessa laterale di Quattrone. Catanese coglie la parte alta della traversa, poi Quattrone trova l’intervento plastico di Giovinazzo. Le occasioni si susseguono: Nucera serve Cantarella che spedisce sul fondo; Zito ci prova due volte ma è bravissimo Mancuso a respingere. Al 19′ Cantarella, da due passi, sfiora in contropiede il raddoppio. Nella ripresa parte meglio la formazione di mister Sorrenti che fa girare il pallone, ma l’occasione migliore capita a Quattrone il cui tiro viene bloccato da Giovinazzo, sotto le gambe. Ci sono spazi per i grifoni che ripartono con Surace in contropiede e Cantarella, stavolta, insacca. Il doppio vantaggio dura 3′ minuti appena, vista la bella punizione di Catanese. Proteste della panchina del Cataforio, motivate, in quanto il fallo di Sarica, gamba testa, predisponeva una punizione indiretta, al contrario di quanto accaduto. Il gol carica i pianigiani che però offrono il fianco alle letali ripartenze bianconere. Quattrone realizza dopo l’assist di Surace che nello stretto, con un numero d’alta scuola, è andato via a due avversari. Cittanova totalmente a trazione offensiva e Cataforio che colpirà con Surace (ottimo inserimento con il tiro che tocca il palo prima di entrare in gol), Alessio Labate (gran controllo volante sul lancio lungo di Quattrone e bordata sul primo palo) e ed ancora capitan Quattrone su assist di Cantarella. A chiudere i giochi ci pensa il 2002 Attinà su passaggio di Labate. Lo stesso Labate, in precedenza aveva colpito un palo. Da segnalare anche i due interventi di Laganà che ha salvato la propria porta, dimostrandosi pronto mentalmente una volta entrato a partita in corso.

Cataforio dunque qualificato alle semifinali che si disputeranno con il metodo del triangolare. La prima giornata è stata già mandata agli archivi con la vittoria del Filadefia sulla Sensation Profumi per 8-6. Questo risultato porterà il Cataforio a giocare domenica prossima in casa del quintetto jonico, prima di concludere tra le mura amiche contro Filadelfia. La prima classificata di questo mini-girone, affronterà nella finalissima regionale la vincente dell’altro mini girone composto da Kroton ed Hellas Cirò Marina (5-5 il finale) e dal Futsal Fortuna che ha osservato il turno di riposo.

Visibilmente soddisfatto dei propri ragazzi, a fine gara, mister Giovanni Quattrone ha così commentato: “Avevo chiesto la massima attenzione ai ragazzi. Sapevamo che avremmo affrontato una squadra fisica, con validi giocatori e che è riuscita nei play-off a sovvertire il fattore campo, andando ad eliminare squadre come Bovalino e Futsal Polistena. Il 7-1 finale forse è un pò eccessivo per i valori visti in campo, ma è anche vero che abbiamo creato tantissimo nella prima frazione di gioco. Siamo un roster composto da 12 elementi e tutti hanno dimostrato di poter giocare in ogni situazione. Ecco, il gruppo, spero che si riveli la nostra arma vincente per ottenere il titolo regionale. Certamente il fatto che in parecchi giocano anche nel torneo U19, ha consentito loro di confrontarsi con gente di Serie B. Al contempo, pur essendo di Serie C le squadre a livello regionale che andiamo ad affrontare, presentano numerosi elementi che giocano in pianta stabile nel campionato senior. Ogni partita va giocata ed adesso ci attende la Sensation in trasferta. A mio avviso sono i favoriti, essendo i campioni in carica, e presentano 3 elementi che giocano in C. Mi auguro, ripeto, che i miei ragazzi continuino su questa strada, poi se saranno più bravi gli avversari li applaudiremo, ma un plauso va fatto anche a loro per il grande lavoro svolto quest’anno”.