Reggio Calabria, allevatrice di bovini di Mammola denunciata per “pascolo abusivo” [FOTO e DETTAGLI]

Denunciata dai Carabinieri un’allevatrice di bovini di Mammola per introduzione e abbandono di animali in fondo altrui, pascolo abusivo e malgoverno di animali

pascolo abusivo (1)Nella mattinata di oggi, i Carabinieri della Stazione di Cinquefrondi e della Stazione Forestale di Laureana di Borrello hanno denunciato un’allevatrice di bovini di Mammola per introduzione e abbandono di animali in fondo altrui, pascolo abusivo e malgoverno di animali.

Su segnalazione di un cittadino, i Carabinieri sono intervenuti ad Anoia, all’interno di un terreno privato in cui due bovini si erano autonomamente introdotti senza guida. Gli accertamenti svolti sugli animali, censiti in banca dati, hanno consentito di attribuire la proprietà ad un’azienda agricola locale, la cui proprietaria F.S.,68enne, è stata denunciata e dovrà rispondere sia del pascolo abusivo, sia di eventuali danni causati dai bovini lasciati liberi di pascolare senza controllo.

carabinieriL’intervento odierno rientra nella più ampia azione di contrasto al fenomeno dei cosiddetti “bovini vaganti” svolta dai Carabinieri, che ha visto anche la recente istituzione di una “task force” interforze coordinata dalla Prefettura di Reggio Calabria per contrastare il fenomeno, diffuso soprattutto nel territorio della Piana.