Reggio Calabria, accordo territoriale per i contratti di locazione: Confedilizia e Sunia presentano il protocollo [FOTO]

/

Presentato il protocollo integrativo dell’accordo territoriale di Reggio Calabria relativo ai contratti concordati di locazione  

reggio calabria concordato locazione protocollo Presso la saletta del “DLF” di Reggio Calabria e dinanzi ad un pubblico di interessati ed esperti, si è svolta l’attesa e importante conferenza stampa di presentazione del protocollo integrativo all’accordo territoriale relativo ai contratti concordati di locazione, indetta dalle due più rappresentative organizzazioni della proprietà immobiliare, Confedilizia, e dell’inquilinato, Sunia. La conferenza è stata aperta dai saluti di Carmelo Gullì, segretario organizzativo Cgil Reggio Calabria–Locri che ha sottolineato la condivisione della Cgil reggina dei contenuti dell’intesa. Tanto che, proprio in mattinata, è stato dato l’avvio ad un corso di formazione promosso con il Sunia ed il Caaf-Cgil Calabria che consentirà agli operatori del sindacato di poter fornire assistenza nella stipula dei contratti di locazione a canone agevolato. È poi intervenuto Francesco Alì (Cgil Calabria), delegato dal Sunia, il quale ha  illustrato le ragioni che hanno spinto le organizzazioni sindacali di categoria a siglare il protocollo, recepito prontamente con delibera dal Comune di Reggio Calabria, e che permetterà a Confedilizia e Sunia di rilasciare le attestazioni di conformità giuridica ed economica dei contratti a canone concordato anche al fine di godere delle agevolazioni fiscali e di prezzi di affitto calmierati. A sua volta, Sandro Scoppa, presidente Confedilizia Calabria, si è poi soffermato sulle esigenze che hanno condotto alla firma del protocollo integrativo e sul contenuto dello stesso, il quale anticipa il nuovo accordo territoriale per la Città di Reggio Calabria, che dovrà essere perfezionato da tutte le parti sociali.

reggio calabria concordato locazione protocolloLo stesso ha anche sottolineato che, ai fini fiscali, continuano a trovare applicazione l’opzione della cedolare secca del 10%, nonché la riduzione IMU e TASI deliberata dal Comune. Dello stesso tenore è stato l’intervento di Carmen Russo Calveri, presidente Confedilizia Reggio Calabria, la quale ha pure richiamato le particolarità del mercato delle locazioni a Reggio Calabria e l’esigenza di apprestare ulteriori strumenti per il rilancio del settore.

Irene Calabrò, assessore finanze e tributi al Comune di Reggio Calabria, è poi intervenuta ribadendo il ruolo attivo Comune (indicato come virtuoso da tutti gli intervenuti) nell’applicazione di riduzioni per Imu e Tasi nonché per il recepimento, attraverso delibere di giunta, di ben due protocolli integrativi. Le conclusioni sono state tratte da Aldo Rossi, segretario nazionale del Sunia che ha sottolineato l’importanza dell’utilizzo delle agevolazioni e detrazioni anche per ridurre gli affitti e combattere l’evasione fiscale in campo immobiliare. Uno strumento che consentirà inoltre di dialogare e collaborare con tutti gli attori del settore. Al termine dell’illustrazione i relatori hanno risposto alle domande degli intervenuti e approfondito ulteriormente gli argomenti trattati.