Previsioni Meteo: avanza il maltempo nel weekend, sarà una Domenica piovosa in Calabria e Sicilia

Previsioni Meteo, avanza il maltempo nel weekend con un primo calo delle temperature. Poi avremo un colpo di coda invernale con la ”Tempesta di San Giuseppe”, ma non sarà affatto ”Burian Bis”

03-23-605x420Previsioni Meteo– Da diversi giorni a questa parte, alcuni siti blasonati e qualche testata giornalistica hanno riportato, se non addirittura “confermato”, l’arrivo del Burian bis, ma in realtà la sinottica è ben diversa. In queste ore una massa d’aria molto fredda per il periodo comincerà ad invadere l’Europa orientale per poi raggiungere l’Europa centrale, dove vivranno delle vere e proprie giornate di ghiaccio. E in Italia? Il malloppo più gelido rimarrà confinato a nord delle Alpi, mentre la parte marginale di questa massa artica/continentale richiamata dal vortice depressionario che andrà a posizionarsi sui nostri mari e sarà alimentato in primis da aria più calda da Sud, tenderà quindi dal Golfo del Leone e dalle Baleari ad infiltrarsi verso le nostre regioni settentrionali già a partire da Domenica. Già in queste ore soffia lo scirocco, specie sulla Puglia meridionale in maniera impetuosa con raffiche tempestose di oltre i 90/100 km/h, con le temperature massime che continueranno a raggiungere anche i +27/30°C specie all’estremo Sud. Inoltre nel corso della giornata continuerà a piovere anche in modo rilevante su tutto il Nord Italia, ma in particolare tra Liguria, Piemonte e Lombardia con abbondanti nevicate sull’arco alpino intorno ai 900/1000 metri. L’instabilità diurna si accentuerà anche al Centro/Sud specie tra Sardegna, Lazio, Campania, Molise, Puglia, Calabria tirrenica e Sicilia occidentale dove i fenomeni saranno più forti ma allo stesso tempo molto più localizzati. Nella giornata di Domenica 18 Marzo il fronte perturbato proveniente dalle Baleari provocherà una forte fase di maltempo su quasi tutta l’Italia con piogge, temporali e nevicate fino a quote collinari al Nord Italia (500/600 metri), ma in calo nel caso i fenomeni risultassero intensi, con la neve che farà la sua comparsa anche sui rilievi appenninici centro/meridionali a partire dai 1000/1300 metri. A seguire in settimana sembra affluire aria pellicolare (più fredda) da E/NE che in modo smorzato rispetto all’Europa centrale, si estenderà anche sul resto del territorio italiano. Ad oggi per la prossima settimana sono previste grandinate/graupel, piogge e temporali, con le temperature che si abbasseranno anche notevolmente, riportandosi al di sotto della media stagionale ed inoltre saranno possibili anche delle nevicate a bassa quota specie al Centro-Nord ed in medio a tratti bassa collina sul versante tirrenico ed adriatico centro/meridionale, quota neve più elevata all’estremo Sud. (Ipotesi che necessita di ulteriori conferme). Certo farà freddo anche in modo notevole per essere a Marzo, ma senza le condizioni gelide che hanno caratterizzato l’eccezionale evento di fine Febbraio che ad ora sembra essere l’unica cosa certa. Questa massa d’aria fredda che raggiungerà l’Italia ribadiamo che non ha nulla a che vedere con il ”Buran” almeno in Italia. Ormai ad ogni irruzione fredda si urla all’arrivo dell’orso siberiano, si può parlare quindi di un colpo di coda dell’inverno questo sì, il freddo sarà accompagnato da tanta pioggia, grandinate/graupel violenti temporali, forti venti a rotazione ciclonica e possibili nevicate a bassa quota da contrasto termico come ormai vi accenniamo da giorni in diversi editoriali, (andamento tipico di Marzo), ma senza gli scenari apocalittici che sono stati annunciati. Diffidate ancora una volta da chi emana e accentua questa bufala mediatica del Burian bis! Ormai siamo alle comiche…

Ecco le pagine utili per seguire la situazione meteo in tempo reale: