Pd: Morassut, serve congresso con confronto popolare e aperto (2)

(AdnKronos) – “Sulla base di questo lavoro -prosegue l’esponente Dem- si dia spazio ad un largo confronto popolare aperto che vada oltre il Pd e coinvolga mondi ed il vasto campo dell’associazionismo civico, che integri e implementi il programma. Si costruiscano albi dei partecipanti alle ‘primarie delle idee’ e dei comitati promotori di un soggetto aperto e federato che nasca da questo confronto e sia uno sviluppo del Pd”.
“Solo allora sulla base di un programma popolare e condiviso dal basso e di una più ampia platea di protagonisti -conclude Morassut- si scelga un leader con nuove primarie. Credo che occorra uscire dai generici appelli e strutturare la ‘fase costituente’ che, se le parole hanno un senso, non può risolversi in un rito che lasci il Pd così come è oggi”.

Adnkronos