Pasqua: Federalberghi Veneto, bene le Dolomiti, terme in sold out (3)

(AdnKronos) – (Adnkronos) – Città d’arte. Verona: nella città dell’amore gli hotel registrano il 90% di occupazione delle stanze, un risultato trainato anche dagli eventi, a cominciare dalla mostra dedicata a Botero e aperta fino al 22 aprile, per continuare con i Campionati del Mondo di scherma cadetti e giovani, dall’1 al 9 aprile. ‘Bene le iniziative, bene il tasso di occupazione negli hotel ‘ dichiara il presidente degli albergatori veronesi Giulio Cavara ‘ C’è però la sensazione che quest’anno i prezzi medi delle camere si sia notevolmente abbassato per effetto di una concorrenza non sempre corretta da parte di molte strutture che operano avvolte nella nebbia”.
“Il nostro obiettivo, sempre, è quello di innalzare il livello della qualità, ma c’è un’offerta troppo vasta, che sta invece premiando la quantità. Chiediamo alla Regione che batta un colpo con un intervento deciso sulle locazioni turistiche. Siamo nello stesso mercato? Occorrono regole uguali per tutti, altrimenti si danneggiano l’erario, i consumatori, le imprese e l’immagine delle nostre città”, spiega. Anche a Verona saranno perlopiù italiani i turisti maggiormente presenti a Pasqua.
Venezia. Anche il presidente dell’Ava, l’Associazione veneziana albergatori Vittorio Bonacini si scaglia contro gli sciamani del meteo, dopo che un sito ha lanciato l’allarme acqua alta per le vacanze di Pasqua, provocando una pioggia di disdette: ‘Quante più corbellerie riescono a produrre, tanti più banner pubblicitari raccolgono ‘ dice ‘ è triste che il nome di Venezia venga strumentalizzato in questo modo, questa cosa deve finire”.

Adnkronos