Pasqua: a Padova monumenti e mostre aperti in occasione delle festività

Padova, 26 mar. (AdnKronos) – Porte aperte nelle sedi museali ed espositive cittadine in occasione delle prossime festività pasquali, con un ricco ventaglio di proposte che spaziano dalla pittura alla fotografia, dai gioielli ai giocattoli. Il sistema museale civico (Cappella degli Scrovegni, Musei Civici agli Eremitani, Palazzo Zuckermann, Palazzo della Ragione, Stabilimento Pedrocchi-Piano Nobile e Museo del Risorgimento e dell’Età Contemporanea, Oratorio di San Rocco, Oratorio di San Michele, Loggia e Odeo Cornaro, Casa del Petrarca ad Arquà Petrarca) e le mostre organizzate dal Comune di Padova saranno infatti aperti al pubblico domenica 1 e lunedì 2 aprile.
Ai Musei Civici agli Eremitani continua la mostra Sandra Marconato Prendere coscienza del mondo, un’antologia del lungo e variegato percorso dell’arista padovana (1927-2016), iniziato con la tessitura sotto la guida di Anna Akerdhal e segnato poi dalla ricerca della tridimensionalità dell’arazzo e dal successivo superamento della materia per una maggiore attenzione alla spiritualità (orario 9 ‘ 19).
Robert Baines, Karl Fritsch e Gerd Rothmann, tre dei massimi esponenti della gioielleria contemporanea di ricerca, sono protagonisti della mostra Il ritorno dei tre amici, all’Oratorio di San Rocco in via S. Lucia. Baines, australiano, è noto per i suoi gioielli scanzonati, ironici e fantasiosi, Karl Fritsch, artista tedesco nato in Nuova Zelanda, per le sue interpretazioni iconoclastiche dei gioielli della tradizione; infine Gerd Rothmann, artista tedesco, si distingue per la sua ricerca ai confini della body art (orario 9.30 ‘ 12.30, 15.30 ‘ 19).

Adnkronos