Milano: Rescaldina, due le famiglie coinvolte nel crollo

Milano, 31 mar. (AdnKronos) – Sono due, a quanto si apprende, i nuclei familiari coinvolti nel crollo di una palazzina in via Brianza a Rescaldina, comune in provincia di Milano. I vigili del fuoco, intervenuti per mettere in salvo le persone coinvolte dal crollo probabilmente dovuto a una fuga di gas, escludono la presenza di altre persone sotto le macerie. L’intervento di recupero è durato poco meno di tre ore, ora i tecnici sono a lavoro per mettere in sicurezza l’area e per capire l’origine dell’esplosione che ha sventrato la palazzina di due piani.
Il bilancio è di nove feriti: due adulti e due bambini sono stati portati per accertamenti all’ospedale di Busto Arsizio, altri due bambini invece sono rimasti ustionati al volti: quello di 9 anni sarà trasportato al Centro Grandi ustionati di Niguarda a Milano, quello di 6 anni invece sarà trasferito in elisoccorso a Torino. Entrambi sono intubati. Un adulto ustionato è stato trasportato con l’elisoccorso all’ospedale Niguarda, un altro (sempre ustionato) è stato trasferito a Monza, la persona che ha riportato un trauma è stato portato all’ospedale di Varese.
L’intervento ha richiesto la presenza due elicotteri, di dieci ambulanze e di due equipe sanitarie di supporto. Sul posto è intervenuta anche la squadra Usar (Urban Search & Rescue), su iniziativa dei vigili del fuoco, che dispone di sofisticati sistemi di ricerca e di individuazione e ha come obiettivo il recupero dei superstiti intrappolati sotto le macerie causate dal crollo di edifici.

Adnkronos