Migranti: incendio in hotspot Lampedusa, fermati 4 tunisini

Palermo, 15 mar. (AdnKronos) – Quattro tunisini ritenuti responsabili dell’incendio appiccato lo scorso 8 marzo all’hotspot di Lampedusa sono stati fermati dalla Polizia di Stato. Gli agenti hanno dato esecuzione al decreto emesso a loro carico dalla Procura di Agrigento. Si tratta di Baugugra Elabed, 27 anni, Sami Ben Ali, 41 anni, Omar Kasmi, 20 anni, e Samah Chroudi, 27 anni, tutti ospiti della struttura. Le indagini condotte dalla Squadra mobile hanno permesso di raccogliere “gravi indizi” a loro carico. Giovedì sera furono appiccate le fiamme nel padiglione dell’hotspot di contrada Imbriacola dove si trovano gli alloggi destinati all’accoglienza dei migranti. I locali sono stati parzialmente distrutti. Adesso per i quattro tunisini è scattato il fermo.

Adnkronos