Messina: al Teatro Annibale va in scena “Tarzan e il Cacciatore spietato”

tarzan Utente

Al Teatro Annibale di Messina va in scena “Tarzan e il Cacciatore spietato”

tarzan

Utente

La Compagnia dei Balocchi andrà in scena il 20 aprile 2018 al Teatro Annibale di Messina, nell’ambito della Stagione della Luna, con il musical “Tarzan e il Cacciatore Spietato” tra elefanti filosofi, scimmie pirandelliane e pappagalline con agenzia matrimoniale. L’ingresso per il pubblico è previsto alle ore 17:30 e alle ore 21:00 mentre per le scuole alle ore 9:15 e alle ore 11:15. Gli adulti pagheranno 10 euro, i bambini fino a 12 anni 8 euro mentre le scuole 5 euro. Alle percussioni ci sarà Alessandra Borgosano, al Pianaforte Giulio Decembrini, alla Chitarra e Basso Riccardo Ingegneri, al Sax Gianfranco Rodi e alla Batteria Andrea Trovato. Tra gli attori ci sarà: Chiara Caravella, Simone Siclari, Chiara Frisone, Francesco Gerbino, Alessandra Borgosano, Gabriele Casablanca, Nancy Catalano, Gianfranco Rodi, Alice Ingegneri, Santi Lembo, Giulia Ardizzone, Rodolfo Barraci, Giorgio Galipò, Carola Colajanni, Margherita Frisone, Arianna Cama, Laura Motta, M. Serena Salvatore, Davide Caputo, Damiano Gatto, Salvatore La Spada, Alessia Bombaci, Cristina Dainotti, Enrica La Rosa, Giuseppe Lo Presti, Gaia Scorza, Luciano Accordi, Giuseppe Scopelliti, Riccardo Ingegneri, Giulio Decembrini, Andrea Trovato, Claudia Aragona, Emilia Cacciola, Giorgia Costanzo, Mireya Trovato, Silvia La Face, Mariangela Bruno, Marina Cacciola, Laura Fiorello, Miriana Saja, Irene Sangari, Erika Siclari. Le coreografie sono curate da Claudia Bertuccelli, la Direzione musicale è affidata a Giulio Decembrini, Chiara Caravella sarà la vocal coach, Simone Lo Presti sarà il sound designer. Le luci e la fonica è affidata a Danilo Auditore, le scenografie a Elsa La Spada, il make up e le decorazioni a Dainò, i costumi a Titti Galasso e Mimma Matina, gli oggetti di scena a Giulia Alesci. Giusy Ruggeri è l’amministratore di compagnia, Alessandra Borgosano l’aiuto regia mentre Sasà Neri il regista.