fbpx

Messina, panico a Palazzo Zanca: donna si cosparge di benzina e tenta di darsi fuoco

palazzo zanca Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Tragedia sfiorata a Messina, donna tenta di darsi fuoco dopo essere stata allontanata da un alloggio occupato abusivamente. Il commento del consigliere Cacciotto: “Sono atti di disperazione, Accorinti si renda conto”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Risale a giovedì scorso l’episodio che ha gettato nel panico i cittadini presenti in mattinata a Palazzo Zanca a  Messina. Una donna di 57anni, dopo essere stata costretta a lasciare un alloggio occupato abusivamente, in preda alla disperazione ha deciso di cospargersi di benzina tentando di darsi fuoco.  Fortunatamente la donna è stata prontamente bloccata dagli agenti della municipale.”Episodi del genere, commenta il consigliere della Terza Circoscrizione Alessandro Cacciotto– sono atti di vera disperazione. Il Sindaco Accorinti ha tradito tante promesse tra cui quella di pensare agli ultimi. Tanti alloggi di edilizia residenziale pubblica sono liberi ma non si capisce perche’ non si abbia l’intenzione di procedere velocemente ad un recupero ed assegnazione.  Cacciotto invita dunque il Sindaco, in questo ultimo scorcio di amministrazione della citta’ a censire gli alloggi sfitti per poter dare risposte a gente disperata,costretta a vivere per strada o accampata. Sembra sia passato un secolo, conclude Cacciotto, da quel famoso slogan “cambiamo Messina dal basso”.