Mbda: in 2017 continua crescita con 3,1 mld ricavi, obiettivo 4 mld in 2020

Roma, 28 mar. (AdnKronos) – Mbda, la società della missilistica europea, segna nel 2017 una nuova tappa sul percorso di crescita con ordini pari a 4,2 miliardi di euro, ricavi per 3,1 miliardi e con un portafoglio ordini di 16,8 miliardi rispetto ai 15,9 miliardi di fine 2016. Un consolidamento che proietta la joint venture, partecipata pariteticamente da Airbus e Bae Systems al 37,5% e dal Leonardo al 25%, verso l’obiettivo di 4 miliardi di ricavi entro il 2020 e su una posizione di forza per poter affrontare le sfide sempre più impegnative sul mercato. E’ questo lo scenario tratteggiato oggi da Antoine Bouvier, ceo di Mbda, e da Pasquale Di Bartolomeo, managing director di Mbda Italia ed executive group director Sales&Business Development, in una conferenza stampa a Roma.
Nel 2017 gli ordini export sono stati pari a 2,6 miliardi di euro e il loro ammontare ha superato ancora una volta quello degli ordini provenienti dai Paesi domestici. Un risultato raggiunto nonostante l’agguerrita concorrenza statunitense in Europa e in Medio Oriente e che conferma la competitività dei prodotti di Mbda. Gli ordini export dello scorso esercizio includono in particolare i contratti con il Qatar per il sistema di difesa costiero Mcds (Multilayer Coastal Defence System) e l’armamento delle corvette realizzate da Fincantieri ma non tengono conto dell’armamento per gli Eurofighter Typhoon, il cui contratto sarà operativo nel 2018.
“Il gruppo – ha detto Bouvier- continua a fare importanti passi avanti in ognuno dei suoi tre pilastri strategici: garantire ai paesi domestici l’accesso alle tecnologie sovrane nei missili, perseguire il consolidamento europeo e consolidare le attività internazionali. Questi tre elementi insieme contribuiscono a formare la massacritica di Mbda, ovvero la sua capacità di svilupparsi nel lungo periodo rispetto ai concorrenti mondali”.

Adnkronos