M5S: nome e simbolo blindati, Tribunale respinge ricorso attivisti (2)

(AdnKronos) – Dall’altro lato, il Tribunale ha asserito che ‘con la registrazione del nome e del simbolo presso il Viminale e la successiva campagna elettorale ‘garantita’ anche dal leader storico dell’Associazione del 2009, fino alle consultazioni politiche di marzo, si può ragionevolmente ritenere che, per la comunità degli elettori, il nome ed il simbolo sono attributi individualizzanti stabilizzati dell’associazione-partito del 2017″.
Sul punto il Giudice – che ha altresì chiarito come per taluni aspetti la richiesta cautelare appare ‘sproporzionata e sbilanciata “¦ per essere supportata da una quarantina di iscritti all’Associazione a fronte di circa 150 mila’ – ha sostenuto che ‘nel bilanciamento degli interessi, su quello dell’associazione ricorrente, si ritiene debba prevalere quello di natura pubblicistica degli elettori, in quanto tutelato dal legislatore per evidenti esigenze di stabilità”.

Adnkronos