Lombardia: Beccalossi, esclusione Sardone esempio politica non meritoria

Milano, 30 mar. (AdnKronos) – “Alcune esclusioni dell’ultimo minuto dalla giunta della Lombardia, come quella di Silvia Sardone, sono l’ennesimo esempio di come oggi, più del legame con il territorio, dell’impegno e delle preferenze guadagnate, conti il potere del singolo o dei pochi che decidono nei partiti”. Lo afferma Viviana Beccalossi, consigliere del Gruppo Misto in Regione Lombardia, commentando la formazione della nuova Giunta regionale.
Beccalossi sottolinea che “non sono mai stata abituata a guardare in casa degli altri, né mi piace richiamare il proverbio ‘mal comune, mezzo gaudio'” e dunque “mi limito a rilevare che una politica così non mi piace e non mi piacerà mai”.
Quindi conclude: “Nel ringraziare il presidente Fontana per le bellissime parole pronunciate nei miei confronti, ribadisco il mio sostegno alla maggioranza di centrodestra e al suo presidente che governeranno la Lombardia. Riparto dal consenso degli elettori che mi hanno votata al di là del partito di appartenenza, convinta di poter fornire il mio contributo che, come ho sempre fatto, sarà trasparente, onesto e leale”.

Adnkronos