Itala: tutto pronto per la Via Crucis vicariale

Tutto pronto ad Italia per la Via Crucis vicariale: “Come veri discepoli germogliamo” è il tema che guiderà la riflessione dei giovani, segno della disponibilità a “cadere” nella terra e a risorgere con Cristo

via crucis italaCentinaia di giovani si danno appuntamento ad Itala per l’ormai tradizionale Via Crucis vicariale. Giovedì 22 marzo le comunità del vicariato di Roccalumera, da Furci Siculo a Scaletta Zanclea, rivivranno il cammino della croce per prepararsi alla Santa Pasqua. Un momento importante di riflessione e meditazione affidato ai giovani, ma non solo. Parteciperanno anche le comunità parrocchiali del vicariato guidate dai loro sacerdoti, le associazioni di volontariato come l’Avis di Alì Terme ela Croce Rossa di Roccalumera, gli istituti religiosi e le realtà giovanili presenti sul territorio. L’appuntamento è per giovedì 22 marzo, alle 20, nel suggestivo borgo collinare. La via Crucis prenderà il via dalla frazione Borgo per arrivare alla Chiesa dei SS. Pietro e Paolo di Croce. A partire dalle 20 sarà possibile registrarsi presso la Chiesa Madre di Itala. Dopo l’accoglienza dei gruppi partecipanti – con i saluti del coordinatore della pastorale giovanile vicariale, padre Angelo Isaja, e del parroco della comunità ospitante, Padre Salvatore Orlando -l’ingresso della Croce, portata dall’associazione “I giovani di Itala” segnerà l’inizio della preghiera. La croce è una fedele riproduzione di quella custodita nella Chiesa Madre della Madonna del Piliero di Itala risalente al XIV secolo. La via Crucis prenderà il via dalla frazione Borgo per arrivare alla Chiesa dei SS. Pietro e Paolo di Croce. “Come veri discepoli germogliamo” è il tema che guiderà la riflessione dei giovani, segno della disponibilità a “cadere” nella terra e a risorgere con Cristo. Concluderà nella chiesa arabo-normanna l’Arcivescovo di Messina sua eccellenza mons. Giovanni Accolla.