Industria 4.0: dal Salone del leasing l’invito al governo, continuità/Adnkronos (2)

(AdnKronos) – Il Salone affronta le nuove sfide del mercato. “La Sabatini ha avuto un riscontro impressionante, con un incremento del 70% e siamo a quasi mezzo miliardo di euro al mese di finanziamenti”, spiega Francesco Cuccia, capo della segreteria tecnica del Ministero dello Sviluppo economico. “Stiamo facendo un monitoraggio delle risorse per andare a finanziare tutto l’anno corrente, lasciando al 2019 tutte le carte in regola”. Per Ennio Manzi, partner di Italfinance, “Fondamentale è stato il combinato di Sabatini, Iper ammortamento e tassi bassi, che avvantaggia particolarmente le pmi, trasformando la gran parte della nostra manifattura”.
Dal super e iper ammortamento alla gestione dei nuovi bisogni della clientela, dall’evoluzione dei prodotti e dei canali distributivi alla business mobility, dai non performing exposures & non core assets ai principi contabili Ifrs 16, dall’innovazione nei servizi finanziari fino al nuovo leasing abitativo, alcuni dei temi al centro della due giorni. Oggi occhi puntati sui risvolti del piano Industria 4.0. Investimenti su cui Duranti chiede “continuità” al prossimo esecutivo.
“Il risultato delle iniziative governative, a partire dal fondo centrale di garanzia, ma anche il super e iper ammortamento e Industria 4.0 hanno suscitato grande interesse da parte degli imprenditori che hanno colto queste occasioni, soprattutto nelle regioni più industrializzate e manifatturiere del Paese”, spiega il presidente dell’associazione italiana leasing. Parole condivise dal Maurizio Giglioli, vice presidente Assilea, che mette l’accento sulla”discontinuità sul territorio dell’efficacia di queste misure: abbiamo un Nord che corre molto velocemente e un Centro-Sud che procede più a rilento. La necessità di consolidare queste misure a livello politico” va nella direzione di “rafforzare tutte le pmi che rappresentano il vero tessuto della ripresa economica del nostro Paese”.

Adnkronos