Governo: Lo Porto, M5S-centrodestra? Berlusconi ansioso di non restare isolato

Palermo, 21 mar. (AdnKronos) – Un governo M5S-centrodestra? “Lo scenario è confuso e unico e originale. Un contesto difficile in cui ciascuno dice delle cose legate all’attualità e all’immediato bisogno di non restare esclusi dal gioco, compreso Berlusconi che, sia per il suo risultato personale, che per le condizioni che si sono verificate, appare ansioso di non rimanere isolato”. A parlare con l’Adnkronos è Guido Lo Porto, per molti anni esponente di punta del Msi e di An, ex sottosegretario alla Difesa nel primo governo Berlusconi, ed ex Presidente dell’Assemblea regionale siciliana, che ormai osserva gli accadimenti politici dall’esterno. “Tutto questo – dice Lo Porto che oggi ha 81 anni – provoca un forte rinculo nel Pd che, dalla fascinosa posizione di sola all’opposizione, deve fare i conti con la realtà politica”.
Ma Lo Porto è convinto che “non si arriverà al tripartito”, composto da M5S-Lega-Forza Italia. “Perché non ci sono le condizioni – spiega – Questa legislatura è nata male e finirà male, a meno che non ci sia una fase di grande svolta storica”.
Anche se Lo Porto osserva i “grandi cambiamenti” del M5S di Luigi Di Maio. “Il linguaggio è molto cambiato – dice l’ex sottosegretario missino -da una posizione forcaiola si può passare a una posizione pacifica”.

Adnkronos