Governo: Calderoli, Gentiloni fermi regalo alla Francia

Roma, 17 mar. (AdnKronos) – “Non possiamo regalare alla Francia, sulla base di un trattato mai ratificato dal Parlamento italiano, un’importante porzione di acque territoriali in Liguria e Sardegna, tratti di mari ricchissimi di fauna ittica, fondamentali per la nostra pesca, e fondali marini ricchissimi di idrocarburi con giacimenti molto promettenti, capaci di fornire nel giro di pochi anni decine di miliardi di metri cubi di gas e centinaia di milioni di barili di petrolio”. Lo afferma il senatore della Lega Roberto Calderoli.
“Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, che nel 2015 da ministro degli Esteri del Governo Renzi aveva sciaguratamente sottoscritto quell’accordo con la Francia, sulla base di una maggioranza politica di centrosinistra che non esiste più in Parlamento e nel Paese, ora -chiede l’esponente del Carroccio- intervenga subito e interrompa la procedura per l’entrata in vigore, il 25 marzo, degli effetti di questo trattato. Gentiloni intervenga subito con Parigi diversamente considereremo anche l’ipotesi di farlo rispondere del danno erariale causato all’Italia regalando alla Francia decine di miliardi tra fauna ittica e idrocarburi”.

Adnkronos