Governance A.F.I., il reggino Pasquale Lacquaniti eletto nel consiglio generale

Si sono svolte a Milano le elezioni per rinnovare la Governance A.F.I., eletto nel consiglio generale anche il reggino Pasquale Lacquaniti

AFIIl 19 Marzo, si sono svolte a Milano le elezioni per rinnovare la Governance di A.F.I. (Associazione Fonografici Italiani). Dal 1933 AFI rappresenta e tutela gli interessi delle Piccole e Medie imprese di produttori audio e video, gestendo e ripartendo i diritti connessi loro spettanti per legge a tutela e difesa della cultura musicale italiana. A.F.I. opera, sia a livello nazionale che internazionale, per incrementare il mercato della musica italiana indipendente e per garantire un’adeguata protezione contro ogni forma di pirateria. Ecco i nominativi degli eletti: Sergio Cerruti (Presidente), Gianni Di Sario e Livia Sabatti (Vice Presidenti); Membri del Consiglio Generale: Claudio Donato, Pasquale Lacquaniti, Pasquale Mammaro, Danilo Mancuso, Paola Palma, Michele Schembri e Paolo Zunino. Probiviri: Luigi Barion, Angelo La Bionda, Ernesto Migliacci, Nazzareno Nazziconi, Otis Paterlini, Alfred Tisocco; Organi di Sorveglianza: Giampiero De Paolis, Cristina Flaim, Michele Ragni. Anche quest’anno al 68.mo Festival di Sanremo si è parlato della storica associazione di categoria e della missione di collecting da essa svolta dal dopoguerra in poi e sono stati consegnati i premi A.F.I. a diversi artisti tra cui Alice Caioli, in gara nelle nuove proposte e poi vincitrice del premio della critica assegnato dalla sala stampa radio e Tv ”Lucio Dalla“, Roby Facchinetti, Riccardo Fogli e Red Canzian.